Sabato 03 Dicembre 2016 | 16:37

NUOTO, EUROPEI JUNIORES

Sabbioni, che chiusura a

Il riccionese d'argento con la 4x100 mista assieme a Marco Paganelli

SIMONE SABBIONI

SIMONE SABBIONI

DORDRECHT. Si chiude alla grande un Eurojuniores da ricordare per la Romagna del nuoto che porta a casa altre due medaglie nella giornata conclusiva della kermesse giovanile di Dordrecht grazie alla staffetta 4x100 mista maschile che vedeva al via la coppia riccionese Composta da Simone Sabbioni e Marco Paganelli.

Imprendibile la Russia che ha da subito messo in chiaro le cose andando a vincere con un grande 3'39"25, contro il 3'41"06 del quartetto azzurro. Ottimo in finale il lancio di Simone Sabbioni nella frazione a dorso, molto vicino al record italiano fatto segnare quattro giorni fa nella gara individuale con 54"43 che ha permesso all'Italia di toccare per prima al termine della prima frazione. Buona anche la terza frazione a rana del giovane Marco Paganelli che piazza un ottimo 1'03"26 lanciato che ha permesso agli azzurri di tenere a distanza le squadre avversarie che stavano inseguendo.

In batteria l'Italia ha conquistato la finale con il terzo crono (3'45"05): Sabbioni ha chiuso i 100 dorso in 55"10 e Paganelli ha piazzato un 1'04"12 lanciato nei 100 rana.

Finale amarissimo, invece, per Sara Gyertyanffy che è stata squalificata per falsa partenza nella finale dei 50 rana che potevano regalarle la prima medaglia individuale della rassegna. Una medaglia ampiamente alla portata della portacolori dell'Imolanuoto che nelle batterie e in semifinale aveva ottenuto tempi di rilievo chiudendo rispettivamente seconda e terza.

Dopo il 27"52 che aveva permesso alla nuotatrice imolese di entrare in semifinale con il secondo tempo nelle batterie del mattino, la Gyertyanffy si è presa la soddisfazione di migliorare il personale (fino a ieri 27"4) chiudendo la semifinale del primo pomeriggio in 27"32 che significava terzo posto e ingresso in finale dove però arrivava la doccia fredda della squalifica per partenza anticipata.

Il bottino romagnolo agli Eurojuniores è di ben sei medaglie: un oro (50 dorso), due argenti (100 dorso e 4x100 mista uomini) e un bronzo (4x100 mista mista) per Sabbioni, un argento (4x100 mista uomini) per Marco Paganelli e un bronzo (4x100 mista donne) per Sara Gyertyanffy.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000