Sabato 03 Dicembre 2016 | 03:26

Più letti oggi

 

NUOTO

Sabbioni, un argento che vale oro

Il riccionese si inchina al greco Christou ma mette a segno il record italiano

Sabbioni, un argento che vale oro

DORDRECHT. Un argento che vale oro quello che Simone Sabbioni conquista a Dordrecht nei 100 dorso in programma nella seconda giornata del campionato europeo juniores di nuoto. Secondo record personale in due giorni, che è anche il record italiano juniores e quarto crono all time assoluto in Italia. Poteva essere oro non fosse stato per il greco Apostolos Christou che è sbocciato al momento giusto sbaragliando il campo con il nuovo record mondiale juniores. Finale stellare con i primi due su valori elevatissimi anche a livello assoluto: sfida tiratissima fin dalle prime bracciate con il greco che come in semifinale prende il comando delle operazioni. Per Sabbioni inizia un lungo inseguimento che non si concretizza ma per il riccionese della Swimbiz Pro arriva un ottimo 54"25 che abbassa di altri 24 centesimi il record italiano di categoria ma nulla può contro il 54"03 di Christou. Un risultato che fa ben sperare in vista dei prossimi impegni del dorsista romagnolo in questa manifestazione.

Non va oltre l'ottavo posto l'imolese Chiara Vandini nella finale dei 200 farfalla. La portacolori dell'Imolanuoto aveva sparato gran parte delle cartucce nel primo giorno di gare per cercare di raggiungere l'obiettivo finale che era quello prefissato alla vigilia e non è arrivata brillantissima all'atto conclusivo dell'europeo. Chiara Vandini non è riuscita infatti a migliorarsi rispetto a mercoledì e ha chiuso la finale dei 200 farfalla in 2'16"66, mezzo secondo peggio del tempo che le era servito per entrare fra le prime otto d'Europa.

Qualche rammarico in più invece per l'imolese Sara Gyertyanffy che nella finale dei 50 rana disputata mercoledì sera era rimasta di poco ai piedi del podio chiudendo quarta con 32"02 a soli due centesimi dal suo personale che le fruttó la finale agli assoluti di Riccione ad aprile.

Oggi tutti i romagnoli tranne Sara Gyertyanffy (che potrebbe essere utilizzata per la 4x100 mista) di nuovo in vasca per le batterie del mattino (ore 8.45) e per le semifinali del pomeriggio. Simone Sabbioni nei 200 dorso, Chiara Vandini nei 100 farfalla e Marco Paganelli nei 100 rana.

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000