Giovedì 29 Settembre 2016 | 10:25

VOLLEY A1

La Cmc si avvicina alla finalissima

I giallorossi rischiano solo nel terzo set quando devono annullare due set ball

 La Cmc si avvicina alla finalissima

RAVENNA. A due set dalla finale per l'Europa. La Cmc Ravenna rispetta il pronostico e vince 3-0 l'andata della semifinale dei play-off per il quinto posto contro i resti di Modena mettendo una seria ipoteca per la finalissima. Partita non esaltante (con Modena che aveva manifestato il disinteresse per la competizione) con un finale thrilling e Ravenna che ha salutato il Pala De Andrè con un successo meritato e importante.

Rimaneggiatissimo Casa Modena che rinuncia anche a Bartman seduto in panca per un acciacco muscolare e schiera il centrale Sala in banda con Manià che viene utilizzato come terzo schiacciatore e Donadio libero titolare. Dall'altra parte Bonitta si affida al sestetto titolare.

Grande equilibrio in avvio con la Cmc che deve scrollarsi di dosso un po' di ruggine e Casa Modena che riesce a trovare qualche buona soluzione offensiva partendo da una buona ricezione. Il primo strappo arriva grazie al muro di Ravenna che con un doppio intervento vincente di Cebulj su Hendricks scatta avanti 12-9. La risposta del muro gialloblù non si fa attendere ed è Beretta a riportare gli emiliani in parità (13-13). E' solo un fuoco di paglia perchè i padroni di casa riconquistano il break di vantaggio con l'ace di Cester (15-13) e una pipe di Klapwijk regala a Ravenna il massimo vantaggio (20-16). I modenesi hanno l'ultimo sussulto sul 21-19, poi commettono ben tre errori consecutivi (due errori in battuta e un'invasione di Deroo) e lanciano la Cmc che chiude 25-20 con l'ace di Cebulj.

Sulle ali dell'entusiasmo la Cmc mette subito le cose in chiaro in avvio di secondo set scattando avanti 5-0 con Klapwijk sugli scudi. Il rischio è quello di perdere la concentrazione per la squadra di Bonitta che non scrolla mai definitivamente di dosso i rivali ma mantiene il vantaggio (12-6 al time out tecnico e 19-13 con un cambio palla solido). Modena riesce ad essere efficace quasi solo con ricezione perfetta e il primo tempo ma Ravenna non si fa intimidire nemmeno dall'ace di Kampa che riporta Casa Modena sul 19-15. La battuta di Casa Modena è tutt'altro che efficace e Ravenna fatica ben poco a chiudere a proprio favore anche il secondo parziale 25-17 e un Klapwijk ancora scatenato nel finale di set.

In avvio di terzo set sembra di rivedere la fase iniziale della partita con le due squadre che si danno battaglia sul filo dell'equilibrio. Ravenna (con Koumentakis non in serata al posto dell'acciaccato Tillie) allenta un po' la morsa a muro e permette ai modenesi di restare in scia nonostante gli ace di Klapwijk e Mengozzi. Due errori consecutivi di Modena danno ossigeno a una Cmc meno brillante del parziale precedente e il muro vincente di Koumentakis lancia i romagnoli sul 14-11 ma la ricezione dei ravennati traballa e Deroo fa 14-14. Ne esce un finale di set tirato ed emozionante, costellato comunque di errori. Modena spreca due set ball (uno con palla in mano per l'attacco) e Ravenna al quarto tentativo riesce a chiudere 30-28 con la pipe di Cebulj.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000