Domenica 25 Settembre 2016 | 22:49

CALCIO B

Cesena, non era giornata

Ko a Cittadellae la Corte Federale rinvia il verdetto

 Cesena, non era giornata

CITTADELLA (Pd). Seconda sconfitta consecutiva per il Cesena, che perde 1-0 a Cittadella in una partita in cui succede più o meno di tutto. Pronti via e il portiere di casa Di Gennaro dice no prima a Coppola su punizione e poi a Defrel, tutto solo davanti alla porta. All’11’ l’episodio che cambia il match. Uno sciagurato retropassaggio di Camporese lancia a rete Coralli: Volta invece di temporeggiare stende l’attaccante di casa e viene espulso. Nella ripresa al 56’ Coralli decide il match con un tuffo di testa su cross di Surraco. Poi succede di tutto: viene negato un rigore netto a Marilungo (fallo di Pellizzer), il Cittadella ne invoca uno per fallo di mano di Camporese (involontario). Quindi vengono espulsi per doppia ammonizione Colombo e Garritano. In nove il Cesena attacca a testa bassa e all’89’ sfiora il pareggio che avrebbe meritato con Marilungo, ma l’incrocio dei pali nega il gol all’ex atalantino. In classifica i bianconeri scivolano al 5° posto e ora hanno 3 punti di vantaggio sulla nona, il Modena. Nel pomeriggio, intanto, la Corte Federale aveva rinviato a giovedì 24 l’udienza sul ricorso del Cesena contro il punto di penalizzazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000