Martedì 06 Dicembre 2016 | 22:45

VIOLENZA TRA RIFUGIATI

Cambia canale in tv, il coinquilino lo accoltella

Arrestato dalla polizia per tentato omicidio

Cambia canale in tv, il coinquilino lo accoltella

RAVENNA. La causa scatenante è stata una di quelle banalità capitate a tutti almeno una volta nella vita.

Alzi la mano infatti, a chi non è mai successo di trovarsi alle prese con il fastidioso comportamento di qualcuno che sia passato davanti alla tv in un momento topico o abbia, più o meno inavvertitamente, cambiato canale senza preavviso.

Atteggiamenti futili che solitamente fanno scattare al massimo degli improperi. Nel caso di specie il gesto ha invece fatto scappare completamente la pazienza al somalo arrestato giovedì sera dai poliziotti delle volanti; il 25enne si è infatti vendicato accoltellando il coinquilino che si era impossessato del telecomando.

Il ferito, un 20enne di nazionalità ivoriana, è stato portato d’urgenza all’ospedale e ricoverato in chirurgia; sottoposto ad intervento chirurgico all’addome, solamente nel pomeriggio di ieri i medici hanno sciolto la prognosi.

L’aggressore, Alì Hasan Abubakar, difeso dall’avvocato Cristina Beghi, è invece finito in manette con l’accusa di tentato omicidio. Il giovane, che non ha opposto alcuna resistenza, è stato rinchiuso nella casa circondariale di via Port’Aurea come disposto dal sostituto procuratore Lucrezia Ciriello. Nella tarda mattinata di oggi è prevista la convalida.

Stando a quanto ricostruito finora dalla polizia, il violento episodio si sarebbe verificato giovedì sera in seguito ad uno screzio legato alla scelta del programma televisivo da guardare.

Teatro dell’aggressione, un appartamento di un condominio di via Caorle dove alloggiano stranieri ospitati nell’ambito del progetto Sprar (il sistema di protezione dei richiedenti asilo e rifugiati) e dove in quel momento si trovava il somalo in compagnia di un connazionale.

Una volta rincasato (verso le 22), l’ivoriano avrebbe cambiato canale senza concordarlo scatenando la reazione del 25enne che, per tutta risposta, si è alzando andando in cucina a prendere un coltello con una lama di una trentina di centimetri con cui ha colpito alle spalle, al fianco sinistro, il coinquilino.

Immediatamente è intervenuto l’altro somalo presente in quel frangente nell’abitazione che ha diviso i due contendenti portando via il coltello insanguinato (che ha poi pulito prima di consegnarlo agli agenti intervenuti in seguito all’allarme) mentre il ferito, rimasto cosciente, allertava telefonicamente il 118.

Secondo quanto emerso, tra vittima e aggressore in passato non si erano mai verificati attriti particolari.

I due condividevano l’appartamento da qualche mese; una convivenza apparentemente senza problemi né ruggini che si sarebbe conclusa a fine mese quando il somalo sarebbe uscito dal programma in vista del ritorno, a maggio, nel proprio Paese di origine.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000