CALCIO

Sgarbi vuole il Cervia. Per il nome si pensa a Milan Marittima 

Il direttore sportivo è pronto a discutere la cessione della società, mentre il sindaco attende sviluppi

di MASSIMO PREVIATO

02/10/2018 - 11:49

Sgarbi vuole il Cervia calcio. Per il nome si pensa a Milan Marittima 

CERVIA. Vittorio Sgarbi ha già avviato un preambolo di trattativa con il Cervia calcio, ma il consigliere di opposizione Paolo Savelli teme che sia una manovra politica e il sindaco Luca Coffari attende gli sviluppi. Intanto Giancarlo Magrini, il vice di “Ciccio” Graziani nella avventura di Campioni, si ripropone come coach della nuova squadra. In ogni caso, il post virale del critico d’arte sulla decisione di acquistare la squadra degli “anni ruggenti (quando militava in serie D)”, fa discutere.

«Si sa che il professor Sgarbi è personaggio istrionico e imprevedibile – scrive Savelli su Fb –, perciò la sua dichiarazione d’amore per la nostra squadra cittadina potrebbe rivelarsi una sua provocazione. A mio avviso, comunque, il nome di Cervia non va cambiato alla squadra, perché rappresenta il Comune. O forse Sgarbi ha intenzione di candidarsi a sindaco della città? Quel suo giocare con Milan/Milano Marittima mi ha fatto riflettere. Ad ogni modo, sia quel che sia. Lui dice che la Romagna e Cervia sono impareggiabili, quindi ringrazio l’illustre amico per la pubblicità, senz’altro inattesa».

Contatti con il critico

Ma intanto, le cose sono molto più avanti di quanto, forse, immagina lo stesso Savelli. «C’è già stato un primo contatto con Sgarbi – informa infatti il direttore sportivo del Cervia Matteo Bondi –, e se ci fosse una intenzione seria di acquistare la società ne prenderemmo atto valutandola. Ora è in campo l’ipotesi di avviare una trattativa, ma con una premessa. Si tratta infatti della squadra che ha partecipato a Campioni, facendosi conoscere in tutta Italia, quindi il suo valore è indiscutibile».

«Non stiamo vivendo un momento felice a livello economico – aggiunge – ma nonostante il budget limitato (alcuni giocatori lo fanno gratis), abbiamo allestito una squadra da primi posti della classifica. Ora deciderà il presidente Gianluca Re, insieme al Consiglio direttivo, che cosa fare di fronte alle proposte di Sgarbi. Compresa quella di cambiare il nome da Cervia a Milan Marittima».

L’avventura di Campioni era durata due anni, dal 2004 al 2006, con conduttrice Ilaria D’Amico. Il reality – in onda su Italia 1 –, ambientato allo stadio dei pini “Todoli” e nella ex colonia dei frati Camiliani a Milano Marittima, aveva portato la squadra in Eccellenza. Poi il declino, tanto che quest’anno si temeva di non fare nemmeno la formazione.

Lo stadio è del Comune

«Certamente ci fa piacere che sulla squadra di calcio cittadina ci sia l’interesse di una personalità di spicco come Sgarbi – chiosa a sua volta il primo cittadino –; così si possono unire sport e promozione. Noi siamo da sempre concentrati su squadre e associazioni giovanili, ma ovviamente attendiamo gli sviluppi, che non potranno che essere seri e concreti. Lo stadio è del Comune, dato in gestione alla squadra tramite una convenzione».

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere Romagna

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c