CALCIO

Il Rimini indossa l’abito da festa: l’assalto alla C è cominciato

Ieri sera al Coconuts il vernissage con società e squadra al completo per l’inizio della stagione

di ALESSANDRO GIULIANI

10/08/2018 - 15:44

Il Rimini indossa l’abito da festa: l’assalto alla C è cominciato

RIMINI. Il nuovo Rimini salpa in riva al mare, nella bella cornice del Coconuts dove ieri sera c’è stata la presentazione ufficiale della squadra. Uno ad uno sono saliti sul palco tutti i giocatori, davanti a dirigenti, tifosi e giornalisti, alla presenza anche di Piadyno, un pelosauro-mascotte che è venuto a conoscere i biancorossi.

Stagione di consolidamento

Il presidente Giorgio Grassi ha parlato per ultimo, ma naturalmente era il più atteso: «Io credo che finalmente è ora di dire che sarà un campionato di consolidamento, per la verità l’ho detto per due anni di seguito e ormai non ci credo nemmeno io. Siamo tutti ambiziosi, facciamo quello che è nelle nostre possibilità. Certo è che partiamo tutti alla pari, quindi abbiamo tutti delle aspettative. Anche quest’anno faremo cose bellissime e sorprendenti, miglioreremo quanto fatto fino ad oggi e sarà sicuramente qualcosa di importante».

Rimane il clima di difficoltà che coinvolge l’intera serie C: «Non si può continuare così all’infinito, tira un’aria molto brutta, non si riesce a far partire il campionato». Infine una battuta sulla campagna abbonamenti che va a rilento: «Fa molto caldo, le file sono lunghe, bisogna pensare alla stagione, al calcio qui a Rimini penso che ci penseranno dopo il 25 agosto».

Prima di lui il tecnico Gianluca Righetti: «Noi dobbiamo esser come un bulldog che azzanna l’osso e non lo molla mai. Attualmente siamo al 50%, stiamo lavorando tantissimo, non vediamo l’ora che inizi il calcio vero, che è il campionato. L’obiettivo è mantenere la categoria, se possiamo fare qualcosa di più siamo pronti».

Sotto un cielo che minaccia pioggia, tra tuoni e lampi, la stagione del Rimini è partita in un clima di festa, a cominciare dal pallone firmato dalla squadra donato da Ciccio Scotti ed Adrian Ricchiuti al patron del Coconuts, Lucio Paesani. Il primo a parlare è stato il capitano Scotti che ha dato il là alla serata: «Un campionato nuovo per tanti, stiamo lavorando per farci trovare pronti, lo staff sta lavorando bene, sicuramente arriveremo pronti all’appuntamento».

Poi un riminese doc, Andrea Brighi: «Siamo determinati e vedremo di fare bene».

Per Alessio Petti, al secondo anno al Rimini: «La fame non passa mai».

Isnik Alimi è fiducioso: «L’anno scorso ho fatto due gol, non faccio promesse, ma quest’anno mi piacerebbe fare meglio».

Per gli attaccanti parla Daniele Simoncelli: «Sta nascendo un bel gruppo, ci tenevo tanto l’anno scorso, quest’anno di più».

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere Romagna

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c