CALCIO

Il nuovo Cesena nel segno dei “vecchi” bianconeri

Il futuro diesse Pelliccioni vorrebbe mettere sotto contratto Agliardi, Bracaletti, Capellini, De Cenco e De Feudis. Ieri ha firmato Andreoli

di ALESSANDRO BURIOLI

26/07/2018 - 11:46

Il nuovo Cesena nel segno dei “vecchi” bianconeri

CESENA. Si corre. In campo, nelle stanze dei bottoni dove si sta cercando di mettere a punto la “formula” migliore da dare alla newco Cesena Fc (potrebbe essere quella cooperativa), all’interno della sede di via Calcinaro che sarà ben presto il regno del nuovo direttore sportivo Alfio Pelliccioni. L’uomo mercato sammarinese e il Monopoli avevano deciso di annunciare il divorzio domenica al termine della partita di Coppa Italia con il Piacenza, ma forse l’addio verrà ufficializzato prima.

Alfio, Beppe e la pelle bianconera

Intanto Pelliccioni si è già messo al lavoro per costruire il nuovo Cesena. Lui e Angelini si conoscono e si stimano da sempre anche se mai hanno lavorato insieme. A unirli, c’è anche l’amore per il Cesena, squadra per cui Pelliccioni ha sempre tifato. E la rinascita del bianconero vorrebbe legarla a chi il bianconero lo sente come una seconda pelle e lo ha già indossato quest’anno, ad esempio il portiere Agliardi, o in un recente passato (comunque glorioso in serie B), come Bracaletti e De Feudis (che Pelliccioni portò insieme a San Marino nel 2002 e ha in seguito ceduto al Cesena). Ma anche ad altri che qui speravano di poter far bene ma hanno avuto poche o nessuna opportunità (il centrocampista Nicola Capellini e l’attaccante brasiliano Caio De Cenco). Con questi cinque si è già iniziato a parlare. Nell’attesa dei big, ieri è stato tesserato Nicola Andreoli, jolly offensivo classe 1999 che era nel Cesena Primavera e che può giocare mezzala, trequartista e seconda punta nel 4-3-1-2 che ha in testa Angelini. Andreoli ha svolto ieri il suo primo allenamento, un allenamento iniziato con un discorso del futuro dg Martini alla squadra.

Altre aziende

Intanto nel quartier generale di Pubblisole continuano a chiamare aziende che vogliono partecipare a questa avventura. Si è arrivati a 25, con gli ingressi, tra gli altri, anche di Axa Assicurazioni di Cesena e di Vignali Trasporti di Bertinoro. Ci sono grande fermento e grande curiosità attorno a questa “Idea”. Ma soprattutto ci sono passione e tifo, tanto che con il passare dei giorni si alza l’asticella e ora si punta a coinvolgere almeno 40 società. Tra chi in società non entrerà c’è Technogym, che però ha già fatto sapere di voler essere lo sponsor principale del settore giovanile. Un settore giovanile molto robusto, con oltre 500 bambini e con (probabilmente) diciotto squadre maschili, dalla Juniores fino ad arrivare ai 2009, e quattro formazioni femminili. Il settore giovanile non avrà un presidente ma un direttore sportivo, che sarà Antonio Genzano.

Amichevoli confermate

Mercoledì 1° agosto sarà una giornata importante per il nuovo Cesena: a San Mauro Pascoli andrà in scena la prima amichevole (oggi l’ufficializzazione di partita e orario) mentre a Roma ci sarà la prima uscita della nuova società, che andrà a conoscere i vertici di Figc e Lega Nazionale Dilettanti, a cui chiederà di essere inserita in un girone differente da quello del Modena.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c