CALCIO SERIE B

C’è chi va oltre le preoccupazioni: gli abbonamenti del Cesena non si fermano

Il dato è ovviamente in calo rispetto al passato, ma ieri ben 90 tifosi hanno rinnovato la tessera

di LUCA ALBERTO MONTANARI

15/06/2018 - 19:42

C’è chi va oltre le preoccupazioni: gli abbonamenti del Cesena non si fermano

CESENA. Il triplice fischio arriverà domani sera, quando è atteso il nuovo dato ufficiale. Alle 19 si chiuderanno le serrande del Cesena Shop in via Veneto, presso la sede del Coordinamento, dove si concluderà la prima fase della campagna abbonamenti riservata alle prelazioni. La prima settimana ha fatto registrare il rinnovo di 602 tessere, con ben 69 tifosi che hanno scelto la nuova formula 3x2.

Ma anche nella seconda settimana, quella in corso, c’è stato un discreto movimento dalle parti di via Veneto, nonostante la grande incertezza a livello societario che sta accompagnando il Cesena in questo mese di giugno bollente.

Sorpresa

Pur con un prevedibile calo rispetto a un anno fa, quando nella prima settimana venne sfondato il muro delle mille tessere, in tantissimi hanno risposto presente e sottoscritto l’abbonamento.

«Sono sinceramente stupito, ma in fondo la gente di Cesena non smette mai di sorprendere, neppure nei giorni più difficili e complicati - afferma Roberto Checchia, il delegato ai rapporti con la tifoseria - è normale che ci sia preoccupazione, ma il risultato di queste prime due settimane di campagna abbonamenti è davvero stupefacente. Anche in questi giorni, ad esempio, continuiamo a sottoscrivere tessere».

Chi in questi giorni entra al Cesena Shop spesso chiede notizie, ma poi mette mano al portafoglio, presenta il documento sul banco e si abbona: «In tanti ci fanno domande - prosegue Checchia - ma in tantissimi entrano, si abbonano e se ne vanno senza chiedere nulla, perché il Cesena viene prima di tutto. E sono arrivate tante adesioni anche da chi abita fuori regione. I numeri, se rapportati al momento, sono davvero incredibili. Il rimborso in caso di mancata iscrizione? Ovviamente qualcuno lo chiede, noi rispondiamo che nel caso estremo ci sarà, con le stesse parole che ha usato il presidente Lugaresi sui giornali».

Ottimismo a oltranza

Ieri pomeriggio dalle 15.30 alle 16 sono stati venduti 5 abbonamenti, in gran parte di curva. A fine giornata, sono stati 90.

Dietro al banco del Coordinamento c’è una squadra di ragazzi guidata da Agostino, che approfondisce: «La formula del 3x2 è piaciuta moltissimo ed è andata piuttosto bene. Da lunedì 4, cioè dal giorno dell’apertura, a oggi c’è sempre stato un buon movimento. Percepiamo la preoccupazione di qualche tifoso, che magari si informa e fa qualche domanda, ma la maggioranza delle persone che entra da noi è ottimista e crede nella sopravvivenza del club. Alla fine vince sempre l’amore per il Cesena e non ci sono problemi societari che tengano».

il primo

Marco Paniconi, storico tifoso del Cavalluccio, anche quest’anno è stato il primo tifoso a sottoscrivere la tessera ormai dieci giorni fa all’apertura della campagna: «Eravamo io ed Emanuela insieme in fila, davanti a tutti, e ci siamo abbonati insieme. Io ho rinnovato l’annuale in curva, lei ha scelto il 3x2. Per me è stato semplicemente un atto di fiducia. Quel giorno sono andato senza pensare a nulla: sono entrato, mi sono abbonato e me ne sono andato. L’eventuale fallimento non mi spaventa, anche perché è da 20 anni che gira questa voce ma io vado sempre avanti per la mia strada. Per me contano solo la squadra e la maglia. Ho letto che se dovesse andare male, verremmo tutti rimborsati: per me il problema non sono i soldi, ma sarebbe andare a giocare in serie D. Non lo meritiamo».

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c