logo_extra Extra è il magazine estivo del Corriere Romagna dal 1994

BASKET A2

OraSì, è il giorno di Andrea Mazzon. E intanto prende corpo la nuova A2

Tra Ravenna e il tecnico manca soltanto la firma per un biennale. L’ipotesi gironi per la A2 e la B

di RICCARDO ROSSI

14/06/2018 - 12:00

OraSì, è il giorno di Andrea Mazzon. E intanto prende corpo la nuova A2

IMOLA. Questione di ore. Tra OraSì e Andrea Mazzon è solo una questione di firma, poi il tecnico si siederà per due stagioni sulla panchina ravennate. Niente di più probabile che l’allenatore venga presentato già nella conferenza stampa indetta per domani mattina a Conselice nella sede dell’Unigrà.

Girone Emilia-Romagna

Certo, l’ultimo tassello manca ancora visto che la finale promozione Trieste-Casale Monferrato (giuliani sul 2-0 e piemontesi senza l’infortunato Tomassini) si sta giocando, ma il quadro delle partecipanti alla prossima A2 risulta sostanzialmente al completo e quello della B, dopo le promozioni di Cento, Cassino e Piacenza è pronto al 100%. Cerchiamo quindi di capire cosa potrebbe accadere alla romagnole nella prossima stagione, ricordando come rinunce e ripescaggi (a rischio l’Assigeco Piacenza in A2) potrebbero modificare gli equilibri e che negli ultimi anni in B sono state spesso prese da chi di dovere scelte...imprevedibili. La promozione storica di Cento (disputerà almeno tutto il girone d’andata del prossimo campionato a San Lazzaro) e Piacenza aumenta il numero delle squadre emiliano-romagnole, che con Forlì, Imola, Ravenna, Fortitudo Bologna, Assigeco Piacenza e Ferrara toccano quota 8. Del girone Est faranno ancora parte le due venete Treviso e Verona, le due marchigiane Jesi e Montegranaro, la friulana Udine, l’abruzzese Roseto e verosimilmente solo due delle 4 lombarde (secondo logica Legnano e Mantova, con spostamento di Bergamo a Ovest insieme alla vicina Treviglio).

Nel girone Ovest ecco Biella, Tortona e Casale Monferrato per il Piemonte, appunto Bergamo e Treviglio (Lombardia), Siena (Toscana), Latina, Rieti, Virtus Roma, Eurobasket Roma e la neopromossa Cassino (giocherà a Frosinone) per il Lazo, Cagliari (Sardegna), Scafati (Campania) e le tre siciliane Agrigento, Capo d’Orlando e Trapani. Termine ultimo per le iscrizioni, con versamento della fidejussione da 100mila euro, il 9 luglio: nella lista dei ripescaggi guida Napoli su San Severo.

Puzzle tricolore in B

Più complesso il discorso in B, con 64 squadre da dividere in 4 gironi. Il Consiglio Federale del 13 ratificherà la composizione dei gruppi, con Olginate e Varese a comandare nell’ordine la classifica dei ripescaggi e Barcellona Pozzo di Gotto a rischio C Silver per non aver ottemperato al numero minimo di squadre giovanili. Senza dimenticare le voci su Chieti e Rimini interessate ai diritti di Recanati e Bernareggio (iscrizioni entro il 9 luglio). Dove finiranno allora le 5 emiliano-romagnole (Lugo, Faenza, Tigers Cesena, Ozzano e Scandiano)? Situazione complessa, specie per la necessità di spezzare le 10 lombarde aventi diritto. Nel gruppo A potrebbero finire le 5 piemontesi, le 7 toscane e 4 lombarde. Le altre 6 lombarde (da scegliere fra Bernareggio, Crema, Juvi Cremona, Desio, Lecco, Urania Milano, Orzinuovi, Pavia, San Giorgio sul Legnano e Vigevano) nel B con le emiliano-romagnole, le 3 venete (Padova, San Vendemiamo e Vicenza) e 2 delle 6 marchigiane (sulla carta Fabriano e Senigallia). Nel C le 4 abruzzesi, le 4 marchigiane rimaste, le 7 laziali e verosimilmente Matera, unica della Basilicata, e nel D, a chiudere, le 5 campane, più le 4 pugliesi, le 3 calabresi e le siciliane. Sicuri di essere smentiti.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c