VOLLEY SUPERLEGA

Bunge con orgoglio ma Perugia e Zaytsev sono di un altro pianeta

Nel primo set è il muro della Sir Safety a fare la differenza. Poi sono le cannonate al servizio a piegare Ravenna

di SANDRO CAMERANI

27/12/2017 - 11:51

Bunge con orgoglio ma Perugia e Zaytsev sono di un altro pianeta

RAVENNA. Il vero spettacolo è stato, come previsto, quello registrato fuori dal campo. Una volta ancora Ravenna ha risposto infatti al richiamo del volley che conta nonostante un risultato che sembrava scritto nel marmo ben prima dell’inizio e non ha mai riservato incertezze alla resa dei conti, con uno 0-3 inevitabile. Ma al Pala De Andrè, come ai tempi di Vullo e Kiraly, tra gente in piedi ed altri arrampicati dove capita c’erano quasi 4.000 persone: per vedere Zaytsev soprattutto e poi Atanasijevic e De Cecco, è vero, ma anche ad offrire l’ennesima dimostrazione della passione per lo sport e questo gioco in generale.

Poco da fare

La Bunge ribatte colpo su colpo finchè le battute di Russell non scavano il primo vantaggio esterno (da 7-6 a 7-9). Buchegger deve vedersela con il muro perugino e Ravenna ci mette qualche errore di troppo per prolungare l’equilibrio (13-17), prova a riavvicinarsi approfittando di due regali umbri (18-20) ma Poglajen si fa murare il possibile meno uno mentre Buchegger no (22-23), poi rovina tutto con un chiaro errore al servizio (22-24) ed al primo set-ball chiude Russell nonostante un palleggio complicato di Shaw, appena entrato. Alla fine la differenza è fatta dai 4 muri a 0 della Sir Safety. Nel secondo set la Bunge va avanti (2-0), De Cecco e Zaytsev ribaltano presto (2-4), poi Ravenna pareggia con due invasioni ospiti, Atanasijevic non è d’accordo (6-9) e De Cecco imperversa in regia, così Perugia se ne va (7-13) con una serie di servizio di Russell, che termina quando lo yankee rischia di abbattere Goitre dal seggiolone.

La Sir Safety ha il pilota automatico e con una serie impressionante di cannonate al servizio chiude presto.

Terzo parziale con la Bunge che rimonta sul servizio di Buchegger e mette la testa avanti sul 6-5 ma Atanasijevic ribalta in breve e Perugia se ne va. Soli mette Gutierrez per Buchegger ma i buoi sono scappati.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c