CALCIO B

Il Cesena chiude con un pari che fa felice il Verona

Sfida con poche emozioni al Manuzzi: i gialloblù tornano in serie A (0-0)

Il Cesena chiude con un pari che fa felice il Verona

Il Cesena chiude il suo campionato con uno 0-0 interno contro il Verona. Con questo risultato gli scaligeri salgono direttamente in Serie A. La partita vive di poche vere emozioni: a parte un mancino di Garritano a lato di poco, le uniche occasioni di un primo tempo con ritmi a tratti da amichevole capitano agli ospiti: all'11' Pazzini gira al volo un cross di Fossati sorvolando di poco la traversa, 10 minuti dopo lo stesso Pazzini lavora un pallone in area servendolo all'accorrente Souprayen, che però non trova la porta col piattone. Al 28', invece, il destro da dentro l'area di Bessa è potente ma centrale e il debuttante Bardini blocca in due tempi. La ripresa è leggermente più viva: tempo 100 secondi e un erroraccio di Ligi spiana la strada a Pazzini, che però davanti a Bardini calcia clamorosamente a lato. Nel Verona subentra la “paura di vincere” e il Cesena va vicino al gol in due occasioni: al 72' Rodriguez viene mandato in porta, segna ma la bandierina si era già alzata, fuorigioco millimetrico. All'86' invece magia di Crimi, che serve il debuttante Akammadu sul cui destro a botta sicura si immola Bianchetti. Nessun'altra emozione: il Verona è in A, il Cesena chiude a quota 53.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2017