Mercoledì 16 Agosto 2017 | 15:33

BASKET A2

L'Unieuro si arrende a Mantova (62-72)

L'Andrea Costa rialza la testa ed espugna Piacenza (66-75)

L'Unieuro si arrende a Mantova (62-72)

Niente da fare per l’Unieuro Forlì, che cade 62-72 contro la Dinamica Mantova. Sul neutro di Ferrara, l’Unieuro ha avuto un brutto avvio di gara, con i primi due quarti subito caratterizzati dalla mira storta al tiro, con Mantova che è andata all’intervallo lungo in vantaggio di 10 punti (30-40). I biancorossi di Valli litigano soprattutto col tiro da tre punti e la Dinamica in avvio di terzo quarto prova a fuggire (30-43) con la bomba di Amici. Qui entra in campo il cuore di Forlì, che innescata da una bomba di Castelli piazza un 15-0 di parziale chiuso da un libero di Johnson dopo un tecnico ad Amici (45-43 al 25’). Mantova arriva a +2 alla sirena del terzo quarto (47-49). I virgiliani salgono sul 47-54 al 32’ con la bomba di Casella. L’Unieuro prova a scuotersi ma paga l’apatia di Johnson in attacco: il punteggio al 35’ dice 49-61 con la tripla di un Corbett che diventa immarcabile ed è sempre lui a fissare il 51-65 del 36’. Pierich e Amoroso provano ad armare la riscossa di Forlì, ma l’esperienza di Giachetti consente a Mantova di mantenere un margine di sicurezza. Finale comunque vibrante: la prima bomba di Melvin Johnson dopo uno 0/6 vale il 61-67 e un 1/2 di Amoroso in lunetta firma il +5 (62-67) a 70 secondi dalla fine, poi la bomba di Amici spegne le residue speranze. Per Forlì top scorer Johnson con 16 punti.

Splendida risposta di Imola, che spezza la serie nera, passa 66-75 a Piacenza e sale a quota 20 punti in classifica. L’Andrea Costa ha regalato una grande prova soprattutto dal punto di vista caratteriale, con il discusso Rogic ad affiancare al meglio Cohn e Maggioli in attacco. Imola ha dato un primo strappo importante nel terzo quarto arrivando anche al 50-60 (poi 52-60 al 30’). Nell’ultimo parziale l’esperienza di Maggioli e il talento di Cohn prendono per mano l’Andrea Costa (58-66 al 35’). Piacenza prova a rifarsi sotto ma Maggioli infila un cesto di capitale importanza per il 65-72 al 38’, poi un Rogic finalmente incisivo (17 punti, 9 rimbalzi) infila il canestro della sicurezza (66-74) a 40” dalla sirena. Top scorer imolese Travis Cohn con 19 punti e 9 rimbalzi al pari di Rogic.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000