Lunedì 23 Ottobre 2017 | 17:08

Calcio B

Il Cesena perde un'occasione

Fuochi d'artificio al Renato Curi a Perugia finisce 3-3

Il Cesena perde un'occasione
 

PERUGIA. Il Cesena torna a fare punti in trasferta ma quanto rammarico: a Perugia finisce 3-3, i bianconeri ribaltano lo svantaggio iniziale ma regalano il primo e il terzo gol con errori incredibili. Primo tempo ancora sconcertante degli uomini di Camplone, che dopo 10 minuti di nulla vanno sotto: sulla punizione di Di Chiara arriva l'incredibile autorete di Kone, che va sul pallone di testa insaccando da centravanti vero ma nella porta sbagliata. Il Cesena si eclissa e rischia più volte di incassare il raddoppio: al 15' Laribi perde malamente palla in favore di Brighi, che serve Guberti il cui destro a giro da ottima posizione termina fuori di nulla. Altre occasioni arrivano al 26' con Ricci e al 42' con Volta. I bianconeri si fanno vivi al 45', quando su un tiro dal limite di Kone sporcato, Belmonte rischia l'autogol anticipando Laribi e calciando addosso a un comunque attento Brignoli. All'intervallo entrano Garritano e Cocco e il Cesena si infiamma: dopo un minuto c'è un rigore solare non concesso al Cesena per fallo di Di Chiara su Garritano, poco dopo Cocco viene servito in area, tiro deviato ma arriva Ciano che col destro pareggia. Al 51' il Perugia torna in avanti e segna: Guberti per Di Chiara, palla a rimorchio per l'accorrente Ricci che fulmina Agazzi dal limite. Il Cesena non molla e impatta nuovamente al 59': Cocco libera Kone in area, l'ivoriano rientra sul destro e stavolta segna nella porta giusta. Non finisce qui: al 69' Garritano serve Balzano sulla destra, palla bassa di prima per Cocco che in anticipo sul primo palo la mette di giustezza. Quando i bianconeri sembrano avere la partita in mano arriva un altro regalo: minuto 76, cross a rientrare di Guberti, Agazzi la perde in uscita e Forte fa 3-3 a porta vuota. Cesena ancora terzultimo in classifica: ad oggi sarebbe retrocessione diretta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000