Venerdì 30 Settembre 2016 | 10:20

CALCIO AMICHEVOLE

Ricchiuti fa già impazzire i 1.500 di Rimini

Tribuna del Neri piena per il 2-2 con il San Marino: il capitano replica a Baldazzi e Buonocunto

Ricchiuti fa già impazzire i 1.500 di Rimini

RIMINI. A Rimini l’entusiasmo è a mille. Anzi, a 1.500. Più o meno questo il numero dei presenti alla “prima” dei biancorossi al Romeo Neri nell’amichevole­derby con il San Marino. Al di là del pareggio (2­2), che conta relativamente dopo dieci giorni di lavoro (i titani sono costruiti con nobili ambizioni in D e quindi a sorridere maggiormente alla fine sono i biancorossi), la vera notizia è una tribuna centrale colma con i Red White “appoggiati” in Laterale a disegnare un colpo d’occhio fantastico. Segnale di una curiosità dilagante e la voglia netta di dimenticare il passato.

Botta e risposta. Succede tutto nel primo tempo. L’avvio è sprint e il San Marino passa subito con uno dei tanti ex di turno, Baldazzi, che al volo infila Scotti con un colpo da biliardo. Un minuto e Ricchiuti incanta la platea. Palla al centro e il Gaucho calcia dal cerchio di centrocampo beffando un Petrisor fuori dai pali. Il pallino lo tiene il San Marino, che al 22’ torna avanti con un altro ex, Buonocunto, che si inserisce da dietro e con un bolide supera Scotti. Altro giro, altro pareggio biancorosso: sempre con il capitano che con un destro da playstation la mette sotto l’incrocio su punizione, non una sua specialità, ma in un’atmosfera così magica anche questo può succedere.

Turnover. Nella ripresa girandola di cambi ma non si vede in campo Buonaventura, ancora indietro: Mastronicola conferma il 3­5­2, mentre il San Marino passa al 4-2-3-1 e acquista campo grazie all’ingresso di Gagliardi. La partita resta piacevole anche se i ritmi si abbassano: Scotti salva su bolide di Gagliardi, che poco più tardi fallirà il bersaglio di testa da posizione favorevolissima. Le squadre sono molto lunghe e anche se il San Marino cerca di comandare le operazioni e prendere metri, le differenze di categoria (e preparazione) si notano appena. Al 76’ il neo entrato Daiu viene servito da Guidi, ma si fa arpionare da Scotti, che in questo modo salva il 2­2 e fa sorridere i biancorossi.

Programma. Oggi il Rimini torna al Neri per una seduta pomeridiana. Prossima amichevole domenica pomeriggio in casa della Ribelle. Al termine della gara invece i tifosi si sono radunati per decidere il nuovo logo.

Luca Filippi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000