Giovedì 29 Settembre 2016 | 00:12

CICLISMO PRESENTATA LA TAPPA

Dopo cento anni il Giro torna a Lugo

Una festa rosa tra presente e passato

 Dopo cento anni il Giro torna a Lugo

LUGO. Nel centenario del primo passaggio a Lugo del Giro d’Italia, la città di Francesco Baracca si tinge di rosa e si prepara ad accogliere la partenza della 9ª tappa, la Lugo-Sestola, in programma il 18 maggio.

Dopo gli incontri con Rcs, la costituzione del Comitato d’Onore e del Comitato di tappa, ieri mattina in Municipio il sindaco di Lugo Raffaele Cortesi, l’assessore allo sport Ombretta Toschi e il vice-sindaco di Sestola Fabio Magnani, hanno presentato il percorso della partenza e le tante iniziative collaterali legate al centenario di “Lugo città di tappa del Giro d’Italia”. Il 18 maggio sarà ovviamente il momento clou di tutti gli eventi, che partiranno a breve e proseguiranno per tutto l’anno. «Il Giro d’Italia del 1914 è stato definito da Paolo Facchinetti, nel suo libro, il più duro di tutti - ha affermato il sindaco Raffaele Cortesi - a maggio ricorre il centenario del primo passaggio del Giro a Lugo e ci tenevamo a celebrarlo degnamente. Per questo sono state organizzate una serie di iniziative che culmineranno con la partenza della tappa Lugo-Sestola, organizzata grazie agli sponsor che hanno deciso di appoggiare questo nostro progetto. Tutta la città sarà coinvolta nel programma, sarà una grande festa per tutti. Gli stimoli e l’entusiasmo che suscita il Giro sono straordinari. Siamo molto soddisfatti, il nostro orizzonte si tinge di rosa».

La partenza. Il 18 maggio le iniziative partiranno alle 11 con la sfilata della cicloturistica storica in costumi d’epoca che si svolgerà in Piazza Baracca. Alle 11.15 sfileranno in costume i quattro rioni lughesi e alle 12.30 partenza da piazza Baracca della tappa del Giro Lugo-Sestola. «La carovana rosa si muoverà dalla piazza, davanti al monumento di Francesco Baracca (i lavori che stanno interessando il monumento saranno terminati prima del Giro) - spiega Ombretta Toschi - e i ciclisti sfileranno lungo alcune strade lughesi (via Mentana, viale Europa, Piazzale veterani dello sport, via Piratello) fino al chilometro zero situato sulla strada che porta a Cotignola».

Iniziative collaterali. Tutti gli eventi saranno contraddistinti da un logo specifico che sarà presentato a breve. Sono previsti eventi culturali, sportivi, iniziative nelle scuole e anche una speciale mostra dedicata a Marco Pantani, l’ultimo romagnolo a vincere un Giro d’Italia.

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000