Lunedì 26 Settembre 2016 | 12:27

CALCIO B

La magia di Lapadula condanna uno spento Cesena

Un gol in rovesciata dell'ex bianconero regala tre punti al Pescara (1-0)

La magia di Lapadula condanna uno spento Cesena

PESCARA. Una splendida rovesciata dell’ex Gianluca Lapadula condanna il Cesena a una giusta sconfitta a Pescara (1-0). In avvio, Drago chiama Fontanesi e Valzania dal primo minuto per fare rifiatare Perico e Kessi e il primo tempo è piuttosto noioso. Bianconeri pericolosi al 21’, con Fontanesi da destra che azzecca il cross giusto per la botta di sinistro di Ciano, ma Fiorillo è pronto a mandare in angolo. Il Pescara si fa vivo al 31’ con il bomber Lapadula, che prova il destro ravvicinato ma trova la respinta di piede di un reattivo Gomis. Ripresa a lungo noiosa, con il Cesena mai propositivo e alla fine il Pescara trova il gol-partita al 77’ con una rovesciata da coppe europee di Lapadula su lob di Pasquato. Il Cesena prova a scuotersi nel finale, ma l’unico tentativo degno di nota è di Ciano, che spreca calciando fuori nel cuore dell’area.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000