Martedì 27 Settembre 2016 | 07:18

CALCIO LEGA PRO

Santarcangelo, resta il -6 in classifica

Processo Dirty Soccer: la Corte d'Appello non fa sconti sulla penalizzazione, ma dimezza l'ammenda a 35.000 euro

Santarcangelo, resta il -6 in classifica

La Corte Federale d’Appello ha emesso le sue sentenze sui ricorsi dopo il primo grado in ambito sportivo dopo l’inchiesta Dirty Soccer. Il Santarcangelo non ha avuto sconti sulla penalizzazione, che resta di 6 punti in classifica, ma ha visto dimezzata l’ammenda da 70.000 a 35.000 euro. Questi gli altri provvedimenti emessi questa mattina e pubblicati dalla Figc, dove spicca il mancato accoglimento del ricorso del magazziniere Daniele Ciardi. Parzialmente accolti i ricorsi dell’Aquila (ridotta la penalizzazione da 13 a 6 punti e ammenda di 50mila euro), dell’Aurora Pro Patria (ridotta la penalizzazione da 7 a 3 punti), della Torres (ridotta la penalizzazione da 4 a 2 punti e ammenda di 10mila euro), della Vigor Lamezia (invariata la penalizzazione di 2 punti, ridotta l’ammenda da 10mila a 1000 euro) e della Pol. Pro Ebolitana (ridotta l’ammenda da 3mila a 1000 euro).

Sono stati parzialmente accolti anche i ricorsi di Pietro Iannazzo (ridotta l’inibizione da 3 anni e 6 mesi a 3 anni e ammenda di 50mila euro), Arturo Di Napoli (ridotta la squalifica da 4 anni a 3 anni e 6 mesi e ammenda di 50mila euro), Massimiliano Solidoro (ridotta l’inibizione da 3 anni e 9 mesi a 3 anni e 6 mesi e ammenda di 60mila euro), Fabrizio Maglia (ridotta l’inibizione da 6 a 3 mesi), Luigi Condò (ridotta l’inibizione da 3 anni e 6 mesi a 3 anni e ammenda di 50mila euro), Adolfo Gerolino (ridotta la squalifica da 4 anni e 6 mesi a 4 anni e ammenda di 50mila euro), Vincenzo Nucifora (ridotta la squalifica da 4 anni e 2 mesi a 3 anni e ammenda di 60mila euro) e Andrea Ulizio (ridotta la squalifica da 4 anni e 6 mesi a 4 anni e ammenda di 50mila euro).

Respinti i ricorsi di Savona (confermata la penalizzazione di 2 punti e ammenda di 10mila euro), Akragas (confermata la penalizzazione di 3 punti e ammenda di 4500 euro), Sorrento (confermata la penalizzazione di 4 punti e ammenda di 10mila euro) e Frattese (confermata la penalizzazione di 1 punto). Sono stati respinti anche i ricorsi di Salvatore Astarita (confermata la squalifica di 3 anni oltre alla squalifica di ulteriori 3 anni e ammenda di 60mila euro), Antonio Ciccarone (inibizione di 5 anni e ammenda di 85mila euro), Mario Moxedano (inibizione di 5 anni oltre a ulteriore inibizione di 3 anni e 3 mesi), Mauro Ruga (inibizione di 6 mesi e ammenda di 30mila euro), Eugenio Ascari (inibizione di 3 anni e ammenda di 50mila euro), Daniele Ciardi (squalifica di 5 anni oltre a squalifica di 9 mesi e ammenda di 65mila euro), Ercole Di Nicola (inibizione di 5 anni e ammenda di 100mila euro), Mirko Garaffoni (squalifica di 3 anni) e Domenico Giampà (squalifica di 6 mesi e ammenda di 30mila euro).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000