Martedì 06 Dicembre 2016 | 16:55

CALCIO B

Il Brescia supera in rimonta il Cesena

I bianconeri vanno in vantaggio con Djuric, poi finiscono in nove per le espulsioni di Molina e Cascione e i lombardi ribaltano tutto con Antonio e Andrea Caracciolo (2-1)

Il Brescia supera in rimonta il Cesena

Un viaggio amaro al Rigamonti per i bianconeri, che iniziano il 2016 con una sconfitta in rimonta e recriminano per le decisioni dell’arbitro Pezzuto.

Il Cesena parte molto bene e tiene alla grande il campo, con Djuric che prima manda alto di testa di pochissimo, quindi al 24 lo stesso Djuric sblocca il risultato punendo una corta respinta di Minelli su bordata di Ciano. Il Brescia, che un minuto prima aveva colpito l’incrocio dei pali con una bordata di Morosini, prova a reagire e chiude bene la prime frazione spingendo a fondo con Kupisz ed Embalo, ma il Cesena tiene. Al 45’, pochi secondi prima dell’intervallo, Lancini e Molina vengono a contatto in un duello aereo: il difensore del Brescia “apre” il labbro del bianconero e poi lo colpisce con un pugno al fianco, Molina reagisce e lo afferra per il viso. L’arbitro però decide per il rosso solo a Molina, tra le proteste del Cesena. Ripresa e il Brescia spinge, con Morosini che al 55’ manda fuori di poco, quindi al 60’ ecco il pareggio di casa con Antonio Caracciolo, che insacca di testa dopo una concitata azione in area. Ora è assedio di quelli di casa, con Cascione che al 76’ salva sulla linea sul tiro di Andrea Caracciolo a Gomis battuto. Finale di gara rovente: il Cesena reclama invano un rigore su Djuric, poi palla dall’altra parte e all’85’ l’arbitro Pezzuto giudica generosamente da penalty un contatto Magnusson-Kupisz. Il Cesena perde la testa e vengono espulsi anche Cascione e Drago, quindi dal dischetto Andrea Caracciolo insacca con una bordata centrale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000