Venerdì 09 Dicembre 2016 | 12:33

Più letti oggi

 

BASKET SILVER

Acmar, il solito ferro nemico

E' arrivata la quinta sconfitta nelle ultime sei partite per i giallorossi

 Acmar, il solito ferro nemico

ROSETO DEGLI ABRUZZI (Te). Acmar allergica al ferro, gli Sharks pareggiano gli scontri diretti con i romagnoli (76-74). Sono vibranti i quaranta minuti del PalaMaggetti, vissuti in costante altalena con Ravenna che scivola sul -11, risorge, lotta alla pari ma allo scadere della partita la tripla del possibile blitz di Sollazzo non trova il fondo della retina.

Botta e risposta. Roseto è senza Metreveli e Marini, Giordani recupera tutti gli effettivi in attesa di avere Singletary per la partita interna con Omegna. L'inizio di Ravenna è particolarmente negativo al tiro (0/11), Legion mena le danze, Bisconti stampa la bimane dell'11-0 dopo quattro minuti di partita. Come già accaduto in tutte le uscite precedenti, nel momento più difficile l'Acmar risorge. Si sblocca grazie ai liberi di Sollazzo esattamente a metà primo quarto, poi il trio Broglia-Foiera-Rivali suona la carica, Foiera e poi Sollazzo portano avanti Ravenna al primo intervallo breve (15-16), con l'americano che apre anche il secondo periodo. Il tecnico rosetano Trullo si affida a una zona molto particolare e sotto i tabelloni gli Sharks mordono con Bisconti e Leo (25-21) ma perdono tantissimi palloni e la partita continuerà a essere un costante botta e risposta. Le spaziature difensive dei padroni di casa sono larghe ma Legion punisce dall'arco, Sollazzo continua la sfida a distanza (16-14 per l'americano di Romagna) siglando il vantaggio ospite in chiusura di prima metà gara (37-38).

La ripresa. La Modus tenta la via di fuga con Genovese (47-41) ma il canestro in avvicinamento di Broglia convalidato dagli arbitri scatena le proteste di Trullo, tecnico alla panchina e Ravenna è nuovamente lì (49-47 dopo 25'23”). Dopo tre minuti di errori e orrori l'ex di turno Foiera piazza due triple siderali per il 49-53, Sowell risponde e Ravenna chiude ancora avanti di un punto come nei quarti precedenti (52-53). La prima tripla di capitan Amoni riporta due possessi di vantaggio all'Acmar, Rivali dalla media trova il fondo della retina (55-60). Ravenna perde per cinque falli Cicognani e la partita è completamente ribaltata con il controparziale 8-0 completato da Stanic (63-60), ma Foiera pareggia dalla lunetta a quota 64.

Volata amara. Quando mancano 140”, sul 68-67, a Foiera viene chiamato un discusso ultimo tocco e Stanic insacca il 71-67 ma Bedetti risponde per il 71-70. Bisconti riporta un possesso pieno (-74”), Rivali sbaglia sul ribaltamento di fronte e Stanic realizza il +5 per poi subisce fallo da Sollazzo. In acrobazia Rivali trova il gioco da tre punti (75-73 a -13”). Legion si complica la vita poi realizza il 76-73 a -5”. L'antisportivo di Sowell su Rivali regala l'ultima speranza a Ravenna. Il play romagnolo realizza un solo libero, Sollazzo ha la tripla del sorpasso sulla sirena ma finisce sul ferro e per Ravenna è la quinta sconfitta nelle ultime sei partite.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000