Venerdì 30 Settembre 2016 | 22:17

Più letti oggi

SECONDA DIVISIONE

Rimini, esonerato Montalti

La società solleva dall'incarico l'allenatore in seconda per «motivi disciplinari»

 Rimini, esonerato Montalti

RIMINI. In casa biancorossa di stabilità e serenità non si vuole proprio sentire parlare. Dopo gli scossoni societari e l’intenso mercato che ha portato in biancorosso addirittura dieci volti nuovi, ieri pomeriggio è stato il giorno dell’esonero di Maurizio Montalti. Non si vede spesso nel calcio che un allenatore in seconda venga cacciato, ma a Rimini non ci si vuole proprio far mancare nulla. Nel comunicato diramato dalla società ci si limita a chiarire la decisione con poche parole e si fa cenno a “motivi disciplinari”. A quanto pare tra l’ex allenatore della Sanvitese e il direttore sportivo Mauro Traini c’è stata una accesa discussione e così la società ha deciso di correre subito ai ripari. Per il momento il suo ruolo verrà ricoperto dal mister della Berretti, Omar Manuelli, che dunque ora dovrà essere sostituito. Il diretto interessato, Maurizio Montalti, ha preferito non rilasciare dichiarazioni.

Spinosa. Il centrocampista Marco Spinosa ovviamente non si espone sulla vicenda. «Non conosco nel dettaglio i motivi della decisione. Logicamente a noi giocatori dispiace, il mister in questi mesi ci ha trasmesso qualcosa d’importante».

Il Rimini domenica ha interrotto la striscia positiva “regalando” al Monza il gol decisivo e i tre punti. «Siamo stati disattenti e ingenui dopo una buona partita e il rigore sbagliato da Finotto. Ora siamo al decimo posto, la classifica parla da sola ma non dobbiamo farne un dramma».

Sul momento difficile del Rimini è difficile dare spiegazioni univoche. «La rosa si è rinforzata, purtroppo non gira. Domenica penso sia mancata un po’ di fortuna, siamo riusciti a pareggiare, poi Bussi ha colpito il palo in un campo ai limiti della praticabilità, speriamo di cambiare marcia».

L’occasione si presenta ghiotta e ha un nome: Bellaria. «Dovremo guardare soltanto in casa nostra e allenarci duramente senza pensare ai biancazzurri, sicuramente ce la suderemo ed è sempre un derby».

Bollino rosso. Osio dovrà fare la conta degli assenti in vista della gara di domenica contro il Bellaria. Il Rimini infatti non potrà disporre degli squalificati Rosini, Andrea Brighi, Nigro, Cesca e Gasperoni. Alle loro assenze certe vanno ad aggiungersi quelle degli infortunati Nicastro (però in ripresa) e Baldazzi, oltre a Ferrari, non ancora al meglio. La buona nuova sarà il ritorno da titolare di uno dei tanti ex biancazzurri, Marco Brighi.

Dal campo. Ieri pomeriggio ripresa degli allenamenti per i biancorossi che necessitano di tornare ai tre punti e sistemare gli errori commessi nell’acquitrino del Neri. Nicastro continua ad allenarsi con i compagni, lavoro di corsa per Ferrari e Radoi. Gasperoni out per influenza, Andrea Brighi e Cesca per problemi ai piedi.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000