Sabato 01 Ottobre 2016 | 03:30

Più letti oggi

CICLISMO

Coppi & Bartali, Belletti fa un capolavoro nella sua Gatteo

«Sensazione bellissima... Più di una persona mi ha detto che già a venti metri dall'arrivo ridevo»

Coppi & Bartali, Belletti fa un capolavoro nella sua Gatteo

GATTEO. Bastava sentirlo sul podio per capire tutto: «È stata una sensazione bellissima. Quando ho lanciato la volata ho capito che avrei vinto. Più di una persona mi ha detto che già a venti metri dall’arrivo ridevo. Mi sono reso conto di questa cosa, sintomo che sto veramente bene perché so di poter vincere».

Il 2015 è iniziato alla grande per Manuel Belletti, arrivato in un lampo alla sua terza vittoria di questo avvio di stagione. Ieri Manuel ha saputo colpire dopo il km 83, quando il gruppo inseguitore aveva definitivamente neutralizzato l’unica fuga della giornata agganciando l’ultimo “resistente” Gianfranco Zilioli. In quel frangente, si è messa in moto la sarabanda delle posizioni più favorevoli per lo sprint e, il team Southeast ha lavorato alla grande.

La corsa. La semitappa inaugurale di ieri è partita dallo stabilimento Sidermec con 198 concorrenti veloci. Al km 14 la prima ed unica fuga inscenata da Zilioli, Ballerini, Niyonshuti, Maltar, Krizek. Il quintetto aumenta il vantaggio al Gpm di Sogliano (1’38”) e al secondo valico di Torre di Massamanente il plotone è distanziato di 2’ tendente a ridursi sotto l’incalzare della squadra di Belletti e di Sky. La pattuglia degli attaccanti si sfalda e sarà Zilioli a fare la voce grossa ponendosi al comando della corsa, ma al km 83 avverrà il ricongiungimento fino allo sprint. «La squadra è stata una spanna sopra tutti - ha detto raggiante Belletti al traguardo - la mia vittoria è per i miei compagni che hanno dato il contributo decisivo per un arrivo allo sprint». Luca Pacioni ha chiuso 16°, primo degli azzurri in gara.

Manuel guarda con rinnovata fiducia al futuro: «Ci sono un nuovo clima, una nuova squadra, una selezione dei ruoli condivisa e non in ordine sparso. Sono soddisfatto dei miei risultati: ho subìto qualche delusione senza perdermi d’animo».

Arrivo. 1. Manuel Belletti (Southeast) km 99.5 in 2h20’, alla media di 42.580; 2. Grega Bole (Ccc); 3. Patrick Clausen (Team Trefor); 4. Greg Andersen (Team Trefor); 5. Ben Swift (Sky); 6. Edwin Avila Colombia); 7 Francesco Gavazzi (Southeast), 16. Pacioni (Nazionale).

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000