Lunedì 26 Settembre 2016 | 21:02

CALCIO A

Il Cesena è ancora vivo

Rodriguez firma una vittoria fondamentale con l'Udinese

Il Cesena è ancora vivo

Il Cesena butta il cuore oltre l'ostacolo e nonostante le tante assenze, riesce a battere un'Udinese opaca e poco volitiva (1-0)

L'avvio del Cesena non è incoraggiante, con tantissime palle perse e trame di gioco non efficaci. L'Udinese senza troppo sforzo, staziona stabilmente con pericolosità nella metà campo avversaria, senza però calciare verso la porta di Leali.

La prima occasione però è del Cesena, con Brienza che lancia in contropiede Defrel: il francese parte con un ottimo tempismo ma la sua conclusione dal limite è troppo centrale e Karnezis para con facilità (29').

I ragazzi di Di Carlo si affidano ai due giocatori di maggior talento: Brienza e Defrel, entrambi al tiro sul finire del primo tempo, con scarso successo.

Al 43' Leali rischia la frittata facendoci sfuggire un pallone facile su rimpallo e regala all'Udinese un corner ed agli spettatori un imprevedibile brivido.

La ripresa si apre con un tiro di Carbonero dopo 1', con la sfera che termina alta, al quale risponde Di Natale con una girata sopra la traversa.

L'Udinese è svogliata, ma il Cesena non riesce a pungere: destro di Djuric liberato al tiro da uno spunto di Defrel; conclusione sballata lontana da Karnezis (56').

Anche la mira di Allan è in difetto nel bel contropiede friulano al 58', così come il tiro al volo di Brienza dal limite dell'area (66').

Ci prova anche Mudingayi col destro dal limite, ma non è proprio la giornata della precisione. Per fortuna del Cesena, nemmeno Di Natale è in giornata: Totò non inquadra lo specchio da buona posizione.

Entra Rodriguez per Defrel e Peter Pan non sbaglia, puntualissimo sul perfetto cross di Brienza da sinistra, nel girare di testa il pallone alle spalle di Karnezis.

Badu supera la marcatura di Cascione e va al tiro in diagonale (83'), ma Leali fa buona guardia e blocca la sfera.

Carbonero riesce ad andare al tiro per due volte in campo aperto, ma i suoi tiri sono inguardabili.

Poi è pura apnea, con l'Udinese che butta la palla in area ed il Cesena che soffre ma regge e alla fine può festeggiare.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000