Lunedì 23 Ottobre 2017 | 19:02

Fiorini difende i soldi dall'Italia per San Marino Rtv

Fiorini difende i soldi dall'Italia per San Marino Rtv

SAN MARINO. I sei milioni di euro elargiti dall’Italia a San Marino, inseriti nella legge di Stabilità' quale contributo alla televisione di Stato della piccola Repubblica non sono "una sorta di regalia". La segreteria di Stato per il Territorio, con delega alle Telecomunicazioni, presieduta da Matteo Fiorini, replica in una nota alle critiche giunte da oltreconfine alla scelta del Governo italiano di rispettare gli accordi in materia radiotelevisiva esistenti tra i due Paesi. Tale somma è infatti "parte integrante di un accordo di collaborazione internazionale fra i due Stati- previsa la segreteria di Stato- che cooperano in materia televisiva sin dal 1987".

L’ultima convenzione, del 2008, prevede che il Titano "rinunci e ceda all’Italia l’utilizzo di tre proprie frequenze- chiarisce la nota- assegnatele dal Piano di Ginevra del 2006 a fronte dell’erogazione di un contributo di tre milioni e 98.000 euro annui". La somma resta invariata rispetto agli iniziali sei miliardi di lire, previsti dal 1987. Ma per il 2014 risulta doppia "perchè''- spiega la segreteria di Stato- il mancato contributo riferito allo scorso anno, non fu elargito a seguito della caduta del governo italiano all’inizio del dicembre 2012 e la successiva scelta di non ricorrere allo strumento del decreto mille proroghe, dove trovava imputazione".

Per il governo sammarinese la quota italiana è "di vitale importanza- sottolinea la nota- per la sopravvivenza della società' San Marino Rtv, partecipata al 50% dalla Rai".

L’emittenza biancoazzurra inoltre "oltre a garantire un servizio pubblico fondamentale" per la piccola Repubblica, "è una concreta opportunita'' di lavoro e crescita professionale per i tanti operatori che prestano il loro servizio, italiani e sammarinesi". In conclusione, la segreteria di Fiorini rimarca come i tre milioni annui versati dall’Italia rappresentino "parte integrante di una proficua collaborazione, con aspetti significativi di reciproca convenienza"

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000