SAN MARINO

Titano eliminato: da Eurovision l’Italia esulta, scontro sui social

Sullo Stivale hanno festeggiato quella che considerano una vendetta dopo il voto contro Gabbani nel 2017

12/05/2018 - 12:48

Titano eliminato da Eurovision l’Italia esulta, scontro sui social

La delegazione sammarinese a Lisbona

SAN MARINO. La ferita si era aperta lo scorso anno, quando San Marino decise di votare “contro” l’Italia, allora in gara con Occidentali’s Karma di Francesco Gabbani. Non si è mai rimarginata. Soprattutto sui social network. Lo si è visto bene l’altra sera, quando il Titano è stato eliminato dall’Eurovision, in corso a Lisbona, e gli italiani hanno celebrato, sempre sui social, la “vendetta” a colpi di tweet e post. «La vendetta è un piatto che va servito freddo», è una delle frasi più ricorrenti. Ma c’è stato chi ci è andato giù anche molto più pesante.

Cosa è successo

Come da pronostico, le concorrenti sammarinesi non sono riuscite nell’impresa, non riuscendo a raggiungere la semifinale. La cantante Jessika, maltese, abito rosso come i capelli - sul palco con la tedesca Jenifer Brening - schierata da San Marino, ha fatto davvero del suo meglio ma l’impresa, che sarebbe stata effettivamente Titanica, non è riuscita. Una partecipazione comunque a testa alta.

Il problema è che il pubblico italiano, in attesa di schierare questa sera per la finalissima in diretta su RaiUno Erman Meta e Fabrizio Moro (i vincitori di Sanremo con “Non mi avete fatto niente”), ha atteso l’eliminazione di San Marino come la più sacrosanta delle giustizie terrene. Della serie... dato che lo scorso anno avete eliminato un italiano... «ben vi sta».

Sempre via twitter da San Marino hanno provato a replicare in diversi, argomentando che Francesco Gabbani non avrebbe potuto comunque vincere l’Eurovision perché i punti accumulati, anche se i giudici sammarinesi gli avessero assegnato tutti i 12 a disposizione, non gli sarebbero bastati. «Cattiverie che hanno scatenato l'inferno, con acidi commenti sui social, per la bufala di Gabbani che non ha vinto per San Marino... Pretendete almeno le scuse ufficiali in diretta alla serata finale», ha chiesto un sammarinese. Ma niente. La disputa è andata avanti.

Il precedente

Lo scorso anno il livello dello scontro internazionale era degenerato al tal punto che c’era addirittura stato chi era andato a modificare la pagina wikipedia di San Marino, ridicolizzandone le descrizioni. Quest’anno a tanto non si è arrivati ma ci si è comunque avvicinati. L’hashtag è quello dell’anno scorso #escita. «Traditori vi sta bene. San Marino è fuori, guarda la finale da un oblò. Gabbani il tuo karma ha colpito. Il karma si chiama Gabbani», con l’aggiunta di una bandiera tricolore. O ancora: «San Marino è stata ufficialmente eliminata dall'Europa, il cielo è azzurro sopra Lisbona e Gabbani è stato vendicato». Prima o poi finirà. Forse.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c