logo_extra Extra è il magazine estivo del Corriere Romagna dal 1994

SAN MARINO

La Mille Miglia torna a sfrecciare sul monte Titano

Michelotti: «In Repubblica uno dei momenti più impegnativi, ma anche tra i più apprezzati dai partecipanti»

19/04/2018 - 15:23

La Mille Miglia torna a sfrecciare sul monte Titano

SAN MARINO. La Mille Miglia torna a San Marino con la trentaseiesima rievocazione della corsa di velocità disputata tra il 1927 e il 1957. Il programma, presentato ieri, prevede che le auto in gara partiranno da Brescia mercoledì 16 maggio, con un giorno di anticipo rispetto alla tradizione. Quattro le tappe (da Brescia a Cervia-Milano Marittima, da Cervia-Milano Marittima a Roma, da Roma a Parma e da Parma a Brescia) che si susseguiranno lungo gli oltre 1.700 chilometri di strade italiane dalla suggestiva bellezza paesaggistica e artistica, con il coinvolgimento di vetture d’epoca di straordinario valore storico, tecnico e sportivo, appartenenti a ben 72 diverse Case costruttrici, delle quali 99 esemplari parteciparono alla Mille Miglia storica.

La corsa simbolo dell’eccellenza italiana nel mondo, capace di coniugare tradizione e innovazione, sportività ed eleganza, internazionalità e stile di vita italiano, vivrà anche quest’anno il prologo di due eventi collaterali riservati a 130 vetture moderne: il Ferrari Tribute to 1000 Miglia e il Mercedes Benz 1000 Miglia Challenge.

L’arrivo delle vetture Ferrari e Mercedes Benz nella Repubblica di San Marino è previsto alle ore 8, mentre le attesissime “vecchie signore” partecipanti alla rievocazione storica giungeranno al controllo timbro intorno alle 10.

«Il passaggio nella Repubblica di San Marino, unica tappa che la Freccia Rossa compie al di fuori del territorio italiano, rappresenta uno dei momenti più impegnativi, ma anche tra i più apprezzati dai partecipanti» afferma il Segretario di Stato Augusto Michelotti. «I colori brillanti delle vetture si armonizzano perfettamente con il nostro centro storico, caratterizzato dalla pietra del Monte Titano».

Per il quinto anno consecutivo saranno presenti 10 vetture appartenenti alla categoria Militare, condotte da rappresentanti delle Forze Armate. I 450 equipaggi iscritti alla gara provengono da 44 Paesi distribuiti in tutti i 5 continenti; le iscrizioni provenienti dall’Italia rappresentano il 28% del numero totale. La casa automobilistica più rappresentata è Alfa Romeo con 47 vetture, a seguire Fiat con 42, Jaguar con 34 e Mercedes-Benz con 33.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c