logo_extra Extra è il magazine estivo del Corriere Romagna dal 1994

Slidisk, una semplice coppia di dischetti ovali per azionare tutta la muscolatura

di STEFANO CARLINI

Slidisk, una semplice coppia di dischetti ovali per azionare tutta la muscolatura

Slidisk, quando la semplicità e la versatilità di un piccolo attrezzo sono gli ingredienti per il successo. L’attrezzo di questa settimana si chiama appunto Slidisk, e consiste semplicemente in una coppia di dischetti ovali in nylon muniti di una leggera imbottitura all’interno.

Straordinariamente elementare e geniale. A cosa servono? A eseguire esercizi scivolando sul pavimento, da scalzi, così da attivare sia la muscolatura dinamica – quella che esegue il movimento – che quella stabilizzatrice – che consente ai muscoli dinamici di muoversi.

Il prodotto è stato presentato alla Idea Convention di San Diego (il massimo appuntamento mondiale del fitness) nel 2001, creando un certo interesse nel settore tonificazione e, in seguito, nel pilates.

Si possono mettere nella valigia e portarseli in vacanza, nel caso abbiate intenzione di fare un po’ di esercizio fisico. Usandoli come? Così per esempio…

Side slide 1
In piedi sugli Slidisk, si esegue una apertura laterale. Cosa state attivando? Le gambe ma in particolar modo gli adduttori. Una alternativa è quella di incrociare le gambe al termine del movimento.

Plank 2
In posizione di tenuta laterale, il piede dietro viene fatto scivolare in avanti. Serve per gli addominali obliqui, spalle e gambe.

Front slide 3
Da posizione di plank sulle braccia, si fa scivolare in avanti uno Slidisk, in modo alternato. Allenate petto e addominali.

Pike 4
Si fanno scivolare i piedi in direzione delle mani. Spalle e addominali permetteranno il movimento.

Side flow 5
Da plank sulle braccia, si piegano gli arti superiori facendo scivolare lo Slidisk sul piano frontale. Fortemente attivati i pettorali e gli addominali.

Hamstrings 6
Decubito supino, cioè a pancia in su: da posizione di ponte sulle spalle, si fanno scivolare alternatamente le gambe in avanti. Sono impegnati gli hamstring, cioè i muscoli della loggia posteriore della coscia.

Back lunge 7
Affondi dietro. Ovviamente si fa scivolare la gamba posteriormente. Forte impegno dei glutei.

Slide under 8
Da plank laterale, uno Slidisk viene fatto scivolare sotto il fianco. La mano che rimane ferma è al suolo senza dischetto. Si rinforzano gli addominali obliqui, le spalle e le gambe.stefanocarlini4@gmail.com

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c