logo_extra Extra è il magazine estivo del Corriere Romagna dal 1994

Esercizi

È meglio essere instabili

Ecco alcune novità nel mercato del fitness: si tratta di una pedana (la Mpad) e di un rullo (l’Edge Board) con cui compiere nuovi esercizi

di STEFANO CARLINI

È meglio essere instabili

Dopo aver sperimentato il Clubbell (mazza di peso di peso variabile), continuiamo nel nostro viaggio attraverso le piccole novità che aprono la strada a nuovi esercizi e prospettive allenanti leggermente diverse rispetto a quelle a cui siamo abituati.

In questo numero di “Extra” proporremo una sequenza di esercizi nella quale utilizzeremo due oggetti creati da una storica azienda americana del settore fitness equipment; si tratta di piccole pedane che hanno richiesto due anni di test per arrivare pronte sul mercato.

Il kit si chiama Modern Movement e consiste di una pedana instabile (la Mpad) e un rullo (l’Edge Board). Entrambi hanno un alloggiamento per lo smartphone su cui poter seguire le indicazioni per gli allenamenti. Ecco alcuni esempi di esercizio.

Squat 1
In piedi sullo Mpad, ci si piega sulle gambe cercando di contrastare l’azione di disequilibrio della tavoletta. Ripetere quindici volte.

Roll out 2
Con il board, ci si estende in avanti facendo rotolare il rullo sul pavimento. Si verifica una estrema attivazione dei muscoli addominali. È necessario un controllo della bassa schiena. Ripetere dieci volte.

Arch push up 3
Ancora con il board, sotto una mano come da foto. Contestualmente al piegamento del braccio in appoggio sul pavimento si estende il braccio che guida il board. Fantastico esercizio per pettorali e addome. Otto volte per parte.

Back lunge 4
Lunge significa affondo ed è questo che occorre fare scivolando all’indietro con il board. Preferibilmente le mani avvolgano la nuca. Ottimo per i glutei. Dieci volte per parte.

Hip fold 5
Per questo esercizio continuiamo a usare il board: schiena a terra e talloni in appoggio sul attrezzo, si sollevi la schiena e si faccia scivolare il rullo verso i glutei. Sentirete un gran dolore agli hamstring, che sono i muscoli posteriori della coscia. Provatelo dodici volte.

Twist 6
Di nuovo il Mpad. Si appoggino le mani sulle pedanine e si sfrutti il fatto che la tavoletta può ruotare, per twistare il corpo a destra e a sinistra. Si attivano spalle, petto e addominali obliqui. Ripetere venti volte.

Pike 7
Usate entrambi gli attrezzi, le mani in appoggio sullo Mpad e i piedi sullo Edge board. Dovete rotolare il rullo verso le braccia mantenendo le gambe distese. Questo è l’esercizio più intenso tra quelli proposti. Occorre cercare l’equilibrio sulle braccia e forzare gli addominali per compiere il movimento. Fatelo dieci volte.

Knee to chest 8
Come nel precedente esercizio, si utilizzano entrambi gli attrezzi. Questa volta però, solo un piede rimane in appoggio sul board, l’altra gamba rimane sospesa. Il piede in appoggio rotola il rullo verso il petto. Si usano quadricipiti, glutei e, ovviamente, gli addominali. Otto volte per gamba.

stefanocarlini4@gmail.com

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c