Lunedì 26 Settembre 2016 | 12:28

SPORT E TURISMO

Rimini Challenge, è boom di iscrizioni

La gara assegnerà il titolo europeo di triathlon

Rimini Challenge, è boom di iscrizioni

RIMINI. Il Challenge Rimini, manifestazione internazionale dedicata al triathlon che si svolgerà il 24 maggio, sia avvia a un’edizione da record. Sino ad ora gli iscritti sono oltre mille quando mancano più di tre mesi alla chiusure delle liste. Il 40% degli atleti proviene dall’estero: in primis inglesi (200) e tedeschi (80).

La novità dell’ultima ora è che l’Unione Europea Triathlon (Etu) ha voluto assegnare alla prova riminese, il titolo continentale (Middle distance), a testimonianza della consolidata affidabilità organizzativa del Td Sgr Rimini già evidenziata nelle prime due edizioni della gara.

Anche per l’edizione 2015 del Challenge Rimini saranno le acque dell’Adriatico ad accogliere gli atleti per la frazione di nuoto. La “frazione” in bicicletta si terrà fra le colline dell’Emilia Romagna e delle Marche. Gli ultimi 21 chilometri di podismo si correranno invece sul lungomare, così da mostrare più facilmente al pubblico le sfide per le posizioni di testa.

Il titolo europeo sulla media distanza ha già portato la conferma ai nastri di partenza, di diversi nomi eccellenti. Su tutti quelli dello svizzero Ruedi Wild, olimpionico a Londra e protagonista del Circuito di Wts e delle competizioni europee, già vincitore del Challenge di Phuket 2014, e del ceco Filip Ospaly, tre volte olimpico, Campione europeo nel 2001 e argento continentale nel 2002 e 2003.

«Sono molto felice di tornare a Rimini dopo averci corso nel 2001 il Campionato del Mondo Juniores - attacca Ruedi Wild -. Quella allora fu la mia prima grande gara internazionale. Mi aspetto che il Challenge Rimini quest’anno sia per me un’esperienza agonistica spettacolare, ma anche l’entusiasmante possibilità di trascorrere qualche giorno accolto dalla grande ospitalità italiana e di godere dell’ottimo cibo, che tradizione del vostro Paese».

«Sono stato a Rimini per la prima volta nel 2006, quando vinsi l’European Championships di duathlon (Etu). È evidente, dunque, che mi siano rimasti degli ottimi ricordi. Torno in questa magnifica città adesso, ancora una volta alla caccia di un titolo continentale. La media distanza è oggi quella nella quale mi trovo più a mio agio, per cui attendo con ansia il via. Quest’anno gareggerò molto nel circuito della Challenge Family, iniziando dalla prova di Dubai di febbraio. Poi mi concentrerò su Rimini e sull’Itu World championships di lunga distanza in Svezia a fine giugno. Tornerò poi ai mezzi nella seconda parte della stagione, per cimentarmi in un fitto calendario gare».

Rimini ha già ospitato, nella sua lunga tradizione di triathlon: due campionati del mondo, un campionato europeo e ben 12 campionati nazionali, oltre a numerose competizioni su varie distanze.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000