Giovedì 08 Dicembre 2016 | 21:06

SABATO SERA A MORCIANO

Rapinatori armati bloccati davanti al Conad

Paura tra i clienti del supermercato che hanno visto i due con la pistola in pugno. I carabinieri arrestano 3 persone prima che possano agire. Potrebbero essere gli autori di altri colpi

Rapinatori armati bloccati davanti al Conad

RIMINI. Li hanno visti mentre erano in fila alle casse, dalle grandi vetrate che si affacciano sulla strada, pochi minuti prima della chiusura: in due, armi in pugno, sarebbero entrati di lì a pochi secondi nel supermercato se i carabinieri non li avessero bloccati, disarmandoli. Una scena concitata alla quale hanno assistito incredule decine di persone che sabato sera verso le 19.20 erano in via Abbazia, dentro o attorno al Conad superstore di fronte al cimitero. I carabinieri si sono messi da giorni sulle tracce della banda che da qualche mese a questa parte sta mettendo a segno rapine nei supermercati di tutta la provincia. E seguendo la pista tracciata da un’auto vista fuggire dopo un colpo da testimoni, sabato sera hanno intercettato i tre uomini diretti al Conad di Morciano. Mentre uno attendeva in auto, gli altri due sono scesi dall’auto e, armi alla mano, sarebbero entrati nel supermercato a quell’ora ancora con tanta gente, se i militari non gli fossero piombati addosso. Alla vista delle armi e prima di capire che si trattava di carabinieri in borghese, più di una persona si è spaventata, salvo rendersi conto qualche minuto dopo che il vero pericolo sarebbe stato l’ingresso dei rapinatori al Conad.

Potrebbero infatti essere loro gli autori degli attacchi armati ai supermercati, visto le modalità d’azione: pistola in pugno e minaccia dei clienti o del cassiere di turno. Come è accaduto lo scorso 15 gennaio a Cattolica, al Conad di viale Carducci, quando uno dei due banditi non ha esitato a puntare in faccia la pistola a un cliente. Stessa ora, l’azione va in scena sempre a tardo pomeriggio, e all’apparenza stessa coppia, ma soprattutto stessa modalità. Se verrà accertato che i due arrestati sabato sera a Morciano insieme al palo rimasto in auto, sono gli stessi autori delle altre rapine, dovranno rispondere di almeno altri 5-6 colpi. Tre i Conad rapinati a Rimini tra ottobre e dicembre: il 25 ottobre il Conad City di via Coletti, (dove le telecamere hanno ripreso la scena), poi quello di viale Tripoli e il 6 dicembre il City di via Marecchiese. Il 4 gennaio, dopo quella di fine dicembre al Conad di viale Carducci a Cattolica, un’altra rapina è andata in scena a Coriano, ma in questo caso si trattava di un supermercato Sisa. Sarà ora compito degli investigatori ricostruire gli spostamenti dei tre uomini bloccati sabato e Morciano e verificare se si tratti veramente della “banda dei Conad”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000