Lunedì 05 Dicembre 2016 | 19:42

ACCORDO

I carcerati salveranno la città dalle scritte selvagge

I carcerati salveranno la città dalle scritte selvagge

Scritta in piazza Cavour

RIMINI. Si apre una nuova opportunità per alcuni dei detenuti del carcere di Rimini. Giunta comunale e casa circondariale hanno infatti raggiunto l’accordo per coinvolgere i detenuti nella cura del decoro urbano e in particolare la cura e manutenzione del patrimonio pubblico, a partire dalla rimozione dei graffiti e delle scritte che deturpano gli immobili della città. Tra qualche giorno la firma ufficiale dell’accordo e la definizione dei progetti nei quali saranno coinvolti i detenuti. L’intesa, commenta il vicesindaco e assessore al Welfare Gloria Lisi, da un lato favorisce «il percorso rieducativo dei detenuti, dandogli l’opportunità di mettersi al servizio della comunità, dall’altro garantisce agli stessi esperienze che potrebbero essergli utili in un secondo momento, quando potranno lasciare la casa circondariale e dovranno provare a reinserirsi nella società».

Si tratta dunque, conclude, di «un ulteriore passo avanti per mettere a contatto la città' con il mondo del carcere, troppo spesso ritenuto marginale, ma che invece rappresenta un’importante realtà del nostro territorio»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000