Venerdì 30 Settembre 2016 | 13:45

PRIVILEGI A RICCIONE

Il computer dei consiglieri? Riscattato con soli dieci euro

 

RICCIONE. Potrebbe sembrare l’ennesimo privilegio della casta la vendita di computer e stampanti a soli 10 euro da parte del Comune agli ex assessori e consiglieri.

Con la formula del riscatto gli ex amministratori hanno infatti la possibilità con pochi euro di tenersi gli strumenti utilizzati durante la legislatura. Da tempo il Comune promuove l’impiego delle nuove tecnologie di comunicazione nell’esercizio delle attività istituzionali, per favorire un più agile utilizzo da parte degli amministratori. Un obiettivo è sostituire lo strumento della notifica con le e-mail. Nelle causali del progetto si legge che «rientra nella sperimentazione di nuove tecniche di accesso alle informazioni e della gestione di banche dati; in particolare si mira a contenere lo smistamento dei dati dagli uffici ai consiglieri e viceversa». Per questo l’amministrazione fornisce in comodato d’uso a titolo gratuito agli amministratori (sindaco, assessori e consiglieri) dei computer con stampanti, forniti di licenza d’uso del software Microsoft Office ed altre eventuali licenze di programmi. Con tutti gli amministratori sono stati stipulati appositi contratti con restituzione dell’apparecchiatura. Il contratto prevede però che alla scadenza del mandato, nei tempi regolari della legislatura (durata 5 anni), il Comune abbia la facoltà di riscattare l’apparecchiatura. L’11 giugno gli amministratori non rieletti sono stati invitati ad attivarsi per la restituzione o il riscatto degli apparecchi informatici. L’ex assessore all’Ambiente Enrico Ghini ha riscattato un pc Fujitsu Siemens Lifebook S series al prezzo di 10 euro (Iva inclusa).

«Si tratta di un vecchio computer - spiega Ghini - che tra l’altro mi si è rotto pochi giorni dopo il riscatto». L’ex consigliere Cosimo Iaia ha riscattato una stampante Epson Stylus photo R800 a 40,96 euro; per Valter Ciabochi la nota di riscatto è relativa a un pc Asus F5L al prezzo di 245 euro e di una stampante Epson Stylus color 860 al prezzo di 11; Marco Pallaoro un pc Acer Travelmate 8104W Lmi al prezzo di 122 euro e di una stampante Epson Stylus color 860 al prezzo di 11. L’ex consigliere Sania Mariotti una stampante Epson Stylus photo R800 al prezzo di 40 euro, Stelio Bossoli una stampante Epson Stylus color 860 al prezzo di 11, lo stesso per Omar Venerandi, il consigliere comunale rieletto Fabio Ubaldi un Pc portatile Acer Travelmate 8104Wlmi al prezzo di 40 euro.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000