Giovedì 29 Settembre 2016 | 12:09

SVOLTA STORICA A RICCIONE

Salta il segretario del Partito democratico

Vittoria di Renata Tosi, Omar Venerandi si dimette

Salta il segretario del Partito democratico

RICCIONE. Dopo la sconfitta, salta la prima testa. Il segretario comunale del partito democratico Omar Venerandi ha presentato le dimissioni. La vittoria del centro destra che ha portato Renata Tosi e diventare sindaco, sconfiggendo il candidato del Partito democratico Fabio Ubaldi ha dunque lasciato il segno. Avere perso la città dopo quasi settant’anni di governo ininterrotto ha portato il segretario a fare un passo indietro.

Ecco il testo della nota diffusa da Venerandi: «Oggi alla luce del risultato del ballottaggio di ieri domenica 8 giugno, sento la responsabilità di annunciare le dimissione quale segretario del Partito democratico di Riccione. Personalmente ho accettato la carica di segretario, ed è stato per me motivo di grande orgoglio, due mesi fa, perché ho creduto e credo in un Pd capace di riformare la politica Italiana, un partito plurale, aperto e radicato nella società, capace di chiamare all'impegno le donne e gli uomini migliori della nostra città. Oggi credo che essere responsabili significhi non rinunciare al dibattito ed al confronto interno. Le mie dimissioni non sono una rinuncia bensì una scelta di proseguire in piena libertà quell'iniziativa politica di cui c'è tanto bisogno e che per essere svolta non necessità di ruoli e riconoscimenti. Ringrazio quanti in questi mesi mi hanno accompagnato in questa avventura, a partire dalla segreteria e tutti coloro che hanno sostenuto le mie scelte, non acriticamente, bensì condividendone i contenuti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000