Domenica 04 Dicembre 2016 | 21:18

ELEZIONI

La prima volta di Riccione al ballottaggio

Il Pd non bissa il boom delle europee, gli alfaniani appena sopra al tre per cento. L'8 giugno Tosi contro Ubaldi

 La prima volta di Riccione al ballottaggio

 

RICCIONE. E’ ballottaggio tra Fabio Ubaldi e Renata Tosi. L’incognita rappresentata dal Movimento 5 Stelle di Vincenzo Cicchetti arretra rispetto alle Europee. La disfida per la poltrona da sindaco è rinviata all’8 giugno. Ubaldi, candidato del centrosinistra, ha ottenuto il 45,06 per cento, la Tosi, candidata per il centrodestra il 34,71 con la rivelazione di Noi riccionesi che con oltre il 14 per cento supera Forza Italia, ferma al 13. I grillini con il loro 16,49 alle comunali perdono quasi 10 punti rispetto al 25,60 delle Europee.

«E’ un risultato molto positivo - commenta Ubaldi - rispetto a quello che si diceva su un testa a testa mi pare che i numeri dicano il contrario, con una differenza del 10 per cento. Abbiamo fatto un buon primo tempo, ci sono tutti i presupposti per fare un ottimo secondo tempo». Un dato salta evidente agli occhi come nel resto d’Italia è l’astensionismo. Nel 2009 l’affluenza è stata del 75,99 per cento, domenica scorsa si è arrivati al 71,15. Cinque anni fa, in uno scenario politico-sociale completamente diverso, Pironi contro la Tosi aveva ottenuto il 56,59 vincendo al primo turno. Per il centrosinistra si tratta del primo ballottaggio della storia. «Il contesto è cambiato, il 4 per cento che ci manca è andato al Movimento 5 Stelle - prosegue Ubaldi -, la previsione del sondaggio che indicava uno spostamento della componente di destra del Movimento al primo turno rispetto al risultato delle Europee è stato confermato. Da qui la differenza. Ora le previsioni indicano che la parte di sinistra, quel 16,49, rimanga dalla nostra parte al ballottaggio. E’ un risultato che speravo, ha prevalso la scelta di una buona politica sulla contestazione e sul disfattismo, sul trend di quanto accaduto a livello nazionale che hanno visto il trionfo di Renzi. Cogliamo positivamente il ballottaggio - prosegue Ubaldi -, non ci sono più le “roccaforti” del passato ma solo stimoli per superarci ogni volta». Franca Mulazzani di Ncd, che ha ottenuto il 3,11 commenta: «Siamo contenti della discesa dei 5 Stelle - commenta - fanno una politica che non ci appartiene. Come partito che si è costituito a novembre siamo molto contenti dei risultati, stiamo seminando nell’area dei moderati raccogliendo da Forza Italia che perde quote». Francesco Anemoni candidato di Noi per la Romagna con 175 voti si ferma allo 0,89.

Tra i più votati del Pd spiccano William Casadei, Tommaso Pazzaglini, Cinzia Bauzone, Ulrike Bonfini, Alberto Arcangeli, Daniela Marchetti, e Omar Venerandi. In Io per Riccione svetta Eleonora Bergamaschi. In Forza Italia Luciano Tirincanti e Giulio Mignani. In Noi Riccionesi Claudio Montanari, Stefano Caldari e Filippo Urbinati.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000