Giovedì 08 Dicembre 2016 | 23:06

BELLARIA IGEA MARINA

Allarme "sabbie mobili"

Cartelli di pericolo all'imboccatura del porto, lato Igea Marina

Allarme "sabbie mobili"

BELLARIA IGEA MARINA. “Attenzione, sabbie mobili”. Tre cartelli con questo “avvertimento” sono stati posizionati sulla spiaggia di Igea Marina. In molti si stanno chiedendo il motivo e il candidato sindaco della lista civica Bene Comune commenta: «Il biglietto da visita che la spiaggia sul porto lato Igea Marina offre in questo importante fine settimana è un terrificante avviso, replicato su tre cartelli, capace di scoraggiare qualunque turista: “Attenzione sabbie mobili”. Mi chiedo, intanto, cosa siano le sabbie mobili, espressione che di solito indica un ecosistema paludoso popolato di alligatori. Mi chiedo poi come sia stato possibile “arredare” così la spiaggia e se se agli operatori turistici questo spettacolo piaccia». Il candidato Zavatta chiede infine «se non sia il caso che l’assessore Gianni Giovanardi non ritenga opportuno lasciare il suo incarico con un mese di anticipo; auspico che i cartelli vengano immediatamente rimossi e stigmatizzo la gravissima superficialità della giunta». L’assessore all’ambiente e demanio Giovanardi replica: «E’ ancora in corso di svolgimento, e dovrebbe terminare a breve meteo permettendo, l’intervento di ripascimento, con il prelevamento delle sabbie dal porto canale. La sabbia recuperata viene portata ai margini dell’imboccatura del porto e per sicurezza, l’area è stata transennata. Questo per evitare che la gente entri comunque come accaduto lo scorso anno». Poi l’assessore aggiunge: «Ammetto che la dicitura “sabbie mobili” possa risultare un po’ forte ma ad ogni modo non è stato il Comune a dare indicazione a riguardo. I cartelli sono stati apposti dalla ditta che si sta occupando del ripascimento. Si tratta di sabbia recuperata particolarmente limacciosa ma non è il caso di fare allarmismo». L’area transennata è quella sul lato di Igea Marina dove dovrebbe essere realizzata la nuova darsena. Dopo la demolizione dell’ex ristorante Chiar di luna, avvenuta circa cinque anni fa, quel tratto di spiaggia è rimasto vuoto, in attesa che qualcuno si faccia carico della realizzazione del porto turistico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000