Tenta il suicidio ingerendo 100 pasticche: 50enne salvato dai carabinieri

03/01/2014 - 12:57

Tenta il suicidio ingerendo 100 pasticche: 50enne salvato dai carabinieri

RIMINI. Un operaio 50enne è stato salvato dai carabinieri dopo avere ingerito un centinaio di pasticche di antidepressivi. L’uomo, che si era da poco separato dalla moglie, dopo avere ingerito le pillole, ha chiamato verso le 2 di notte il 112 annunciando il suicidio, senza però riferire dove abitava. L’allarme è subito scattato e i carabinieri, attraverso il numero di telefono, sono riusciti a raggiungere l’abitazione del 50enne, in un paese della Valconca. Non riuscendo ad aprire la porta blindata dell’abitazione, i militari sono entrati da una finestra rimasta socchiusa: l’uomo era disteso nel letto, in stato di incoscienza. La corsa in ospedale di un’ambulanza scortata dai carabinieri ha evitato il peggio per l’uomo, che dopo qualche ora è stato dichiarato fuori pericolo.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c