RIMINI

Rimini, rapinatore in fuga semina banconote: i passanti intascano parte del bottino

L’autore del colpo, armato di taglierino, inseguito e catturato da funzionario e cliente di banca

di ANDREA ROSSINI

15/09/2018 - 08:38

Rimini, rapinatore in fuga semina banconote: i passanti intascano parte del bottino

RIMINI. Rapinatore in fuga semina soldi per strada e i passanti raccolgono e intascano parte del bottino. È il dettaglio più singolare del colpo messo a segno ieri mattina attorno alle dieci da un bandito solitario.

Banconote svolazzanti

L’uomo, una volta additato in strada, è stato inseguito e catturato, ma non è escluso che la polizia possa estendere gli accertamenti anche ai cittadini che hanno colto l’occasione per impadronirsi della banconote da cinquanta euro svolazzanti: all’appello ne mancano sette, per un totale di 350 euro (dall’istituto di credito ne aveva portati via più di settemila).

I “furbetti” rischiano

I furbetti, tutt’altro che campioni di senso civico, potrebbero essere identificati attraverso testimonianze e immagini di sorveglianza e la loro posizione essere sottoposta al vaglio della magistratura.

Dovrà invece rispondere dell’accusa di rapina aggravata l’autore della rapina catturato dagli agenti di una Volante della questura con la decisiva collaborazione di due cittadini “virtuosi”: un funzionario e un cliente della banca presa di mira.

In manette un 49enne

In manette è finito un italiano di quarantanove anni, originario di Cantù (Como), già noto alle forze dell’ordine.

L’uomo, verso le 10, è entrato a volto scoperto negli uffici di “Rimini Banca” di viale Vespucci. Che non fosse un normale cliente lo si è capito soltanto quando dai pantaloni ha estratto un affilato taglierino e ha cominciato a minacciare i presenti. Ha quindi razziato gli sportelli ed è scappato in strada con il denaro delle casse.

L’inseguimento

Sul marciapiede si è imbattuto con il vice direttore della filiale che si era allontanato per pochi minuti in compagnia di un cliente. I due hanno notato il passo frettoloso dello sconosciuto e soprattutto la busta con i soldi: così si sono lanciati al suo inseguimento. Una corsa che ha spinto l’insolito terzetto fino in piazza Marvelli.

Il rapinatore, viste le brutte, ha cercato di distrarre i tipi alle calcagna - o almeno di rallentare la loro corsa - gettando in aria un mazzo di banconote.

Il tempismo delle Volanti

Gli unici a fermarsi a raccoglierle, invece, sono stati - appunto - dei passanti, interessati solo ai soldi piovuti dal cielo. Il bandito, braccato, è stato raggiunto a agguantato poco dopo.

L’arrivo delle Volanti della questura ha permesso di perfezionare l’arresto.

Gli agenti hanno accompagnato il malvivente nel carcere riminese dei Casetti a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c