RIMINI

Lite per lo spazio in strada a Rimini, trans spacca una bottiglia sulla testa del “collega”

Peruviano arrestato in zona mare dalla polizia per tentata estorsione e tentata rapina

14/09/2018 - 07:52

Lite per lo spazio in strada a Rimini, trans spacca una bottiglia sulla testa del “collega”

RIMINI. Un transessuale è stato arrestato per tentata rapina e tentata estorsione ai danni di un “collega”. Tutto sarebbe iniziato in strada, tra via Rapallo e viale Regina Margherita, dove il trans di origine peruviana poi finito in manette, in evidente stato di ebbrezza, avrebbe aggredito un altro trans perché “reo” di avergli rifiutato del denaro chiesto per andare a bere e anche per avere occupato un posto sul marciapiede senza però avere pagato quanto avrebbe dovuto.

L’aggressore ha quindi strappato la borsa dalle mani della sua vittima, la quale però non è rimasta a guardare ma ha reagito facendo nascere così una colluttazione in mezzo alla strada, nel cuore della notte. Alla fine ad avere la peggio è stato il trans a cui era stata strappata la borsetta: sulla sua testa il “collega” ha spaccato una bottiglia di vetro e lo ha mandato al pronto soccorso. Una volta arrivato all’Infermi, il ferito ha insospettito i medici che hanno richiesto l’intervento della polizia.

Sul posto, gli agenti hanno ricostruito quanto era appena accaduto e sono riusciti a risalire all’aggressore che è stato arrestato per tentata rapina, visto che ha strappato la borsetta cercando di impossessarsi del denaro, e per tentata estorsione, dato che ha chiesto del denaro per occupare la porzione di marciapiede.

La polizia ha poi proseguito le indagini e ha perquisito l’appartamento dei due trans, dove sono stati trovati telefoni cellulari, catenine d’oro, soldi contanti e orologi, di cui dovrà essere accertata la provenienza.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c