RIMINI

La Condor viaggi passa di mano dopo 60 anni

Lo storico marchio del turismo, fondato da Stefano Patacconi, è stato rilevato dal Gruppo Uvet

04/09/2018 - 12:11

La Condor viaggi passa di mano dopo 60 anni

RIMINI. Passa di mano lo storico marchio riminese della Condor viaggi fondato 60 anni fa da Stefano Patacconi. A rilevarlo è il Gruppo Uvet guidato da Luca Patanè in forte espansione sul mercato nazionale.

L’affare è stata ufficializzato nei primi mesi di agosto e nel settore viene considerato un po’ il colpo dell’estate. Uvet ha rilevato il 100 per cento del tour operator riminese, il cui fatturato si aggira intorno ai 15 milioni di euro. Un’operazione che Patanè aveva già effettuato con altri due marchi di alto livello come la compagnia aerea romana Blue Panorama (rilevata dall’amministrazione straordinaria) e il tour operator torinese Settemari (che vanta ricavi intorno ai 90 milioni di euro).

Il presidente di Uvet, Patanè, non nasconde la sua soddisfazione afferma: «Sono felicissimo di annunciare questa nuova acquisizione, in un anno per me di particolare importanza, in cui si sta concretizzando sempre più l’idea di Uvet come gruppo verticalmente integrato, in grado di coprire tutta la filiera turistica dalla compagnia aerea agli hotel, dal tour operator alla distribuzione organizzata. Sono sicuro che, così come Settemari, anche Condor si integrerà perfettamente e si rafforzerà all’interno del nostro Gruppo, che metterà in campo gli strumenti e le risorse necessarie per riportare l’attenzione del network e dei consumatori su questa storica azienda».

Le reazioni

Contento anche Leonardo Patacconi, amministratore unico della Condor: «Con il passaggio al Gruppo Uvet, che è un’azienda leader nel settore del turismo, si conclude positivamente un ciclo iniziato con successo più di sessant’anni fa da mio padre, Stefano. Per Condor inizia oggi una nuova avventura; sono tante le sfide davanti che potrà affrontare con le migliori risorse grazie al patrimonio di esperienza e indiscussa capacità di innovazione che caratterizza da sempre il Gruppo Uvet e che lo differenzia da altri operatori del mercato. Ringrazio Luca Patanè, Presidente di Uvet, per la stima personale e la fiducia dimostrata e gli auguro un futuro ricco di nuovi successi».

Dall’inizio dell’anno, tra l’altro, il tour operator riminese aveva già avviato un’operazione di rilancio tramite l’ingresso del direttore generale Andrea Gilardi (ex Alpitour) che ora dovrebbe rimanere con un ruolo importante anche all’interno di Uvet.

Proprio Gilardi aveva svelato – in seguito a un’analisi dei partner della distribuzione – che «Condor lavora con un ampio numero di agenzie che appartengono alla prima fascia di fatturato. Mentre solo una piccola parte dei clienti è affezionata al prodotto». I dettagli del nuovo Piano industriale di Condor viaggi saranno comunque svelati entro poche settimane. Per l’esattezza nel corso di Ttg Travel Experience in programma alla Fiera dal 10 al 12 ottobre.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c