RICCIONE

Cellulare alla guida, controlli speciali dei vigili in borghese

L’assessora Raffaelli: «Educare le persone ad una guida responsabile e tutelare la loro incolumità per garantire sicurezza: manteniamo accesi i riflettori»

01/09/2018 - 10:34

Cellulare alla guida, controlli speciali dei vigili in borghese

RICCIONE

Agenti della polizia municipale in borghese sulle strade per controllare i comportamenti scorretti degli automobilisti: dal 3 all’8 settembre i servizi saranno mirati a contrastare l’uso del telefono cellulare durante la guida.

«Abbiamo introdotto campagne di comunicazione mirate – afferma l’assessora alla Polizia Municipale . Elena Raffaelli – perché l’abitudine al rispetto delle regole è la prima condizione di una buona convivenza civile. Una condizione che tropo spesso viene sottovalutata a discapito della sicurezza propria e degli altri. Gli incidenti non sono una fatalità, il più delle volte sono dovuti a cattive abitudini come l’utilizzo scorretto del cellulare al volante o in moto. Crediamo che sia importante educare le persone ad una guida responsabile e tutelare la loro incolumità. E’ questo il messaggio che vogliamo lanciare. Maggiore sicurezza. Guidare parlando al telefono senza auricolare o mentre si chatta on line è una delle principali cause di incidenti, per questo occorre l’impegno di tutti, manteniamo accesi i riflettori, noi lo faremo serve anche il vostro contributo».

Il progetto dedicato a controllare i comportamenti corretti alla guida nasce dalla consapevolezza che ai controlli degli agenti in divisa, vanno affiancati appositi servizi in borghese. Dall’ultimo rapporto Dekra sulla sicurezza stradale 2017 emerge che il 90% degli incidenti è provocato da un comportamento errato degli utenti della strada e in particolare l’uso dello smartphone risulta essere uno dei principali imputati tra le cause di incidenti stradali. La distrazione alla guida comporta che i tempi di reazione di chi guida e usa contemporaneamente un dispositivo elettronico si riducono del 50%; il rischio di incidenti aumenta 4 volte; usare un telefono cellulare abbassa notevolmente la soglia di attenzione rendendola simile a quella di chi guida con un tasso alcol emico di 0,8g/l. La sanzione prevista ammonta a 161 euro e alla decurtazione di 5 punti dalla patente di guida.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c