RIMINI

La Cgil di Rimini chiede di prolungare la stagione balneare

Lo stop del salvataggio al primo weekend di settembre non piace al sindacato che invoca una proroga

18/08/2018 - 18:11

La Cgil di Rimini chiede di prolungare la stagione balneare

RIMINI. La Cgil di Rimini chiede l'estensione del servizio di salvamento in spiaggia, un passo "indispensabile" secondo il sindacato. "L'ordinanza balneare regionale - si legge in una nota - fissa al primo week end di settembre il termine oltre il quale sulle spiagge non è previsto il servizio di salvamento". L'ordinanza stessa, spiega la sigla della Camera del Lavoro, demanda comunque ai Comuni la possibilità di stabilire l'ampliamento dell'offerta turistica territoriale, anche estendendo tale periodo. Per questo la Filcams Rimini, per bocca del segretario Mirco Botteghi "ha richiesto ai Comuni costieri di riconvocare le parti sociali per affrontare il tema", con l'obiettivo "di poter valutare l'estensione del servizio di salvamento sulle spiagge almeno fino al secondo week end di settembre". "Crediamo - sostiene ancora il sindacato - che un allungamento della stagione sia fondamentale perché dal nostro sistema turistico tutti devono trarne il giusto beneficio, anche i lavoratori. Oltre a questo, più fattori ci portano a dire che è necessario prendere in considerazione la nostra richiesta: dal calendario scolastico 2018/2019 (nella maggior parte delle Regioni italiane l'avvio è successivo al secondo week end di settembre) ad un importante evento sportivo come il Moto GP Riviera di Rimini che si terrà a Misano Adriatico dal 7 al 9 settembre".

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c