ROMAGNA

Alghe e mare, il post dell’ex dirigente Foschi scatena la bufera tra Cesenatico e Riccione

Lo sgarbo istituzionale fa infuriare l’assessore regionale Corsini e il sindaco Gozzoli. Il sindaco Tosi chiede di rimuovere il post ma ieri sera era ancora lì

di EMER SANI

11/08/2018 - 10:27

Alghe e mare, il post dell’ex dirigente Foschi scatena la bufera tra Cesenatico e Riccione

RICCIONE. Foto a confronto del mare con e senza alghe: le acque si agitano. A provocare un vero e proprio tsunami di polemiche, è stato un post del dirigente comunale riccionese Vittorio Foschi. Il cesenate, che è stato dirigente comunale a Cesenatico durante l’amministrazione guidata dal sindaco Roberto Buda, è andato poi a ricoprire lo stesso ruolo nella Perla Verde.

Ieri sulla sua pagina Facebook ha attaccato di nuovo Cesenatico, come fatto ad esempio il primo agosto per le alghe, e ha scritto con tanto di immagini a confronto: «Cesenatico (Bandiera Blu) invasa dalle alghe foto a sinistra, Riccione acque cristalline denuncia di Goletta Verde, foto a destra. Giudicate voi!!!!».

L’assessore regionale

Immediate le reazioni. «Inqualificabile, non ci sono altre parole per commentare l’affermazione – commenta l’assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini –. Non capisco perché mettere a confronto due situazioni diverse, che non hanno nessuna responsabilità politica ma che creano un danno di immagine a Cesenatico, che non se lo merita. Sono basito sul fatto che a farla sia stato un dirigente di una pubblica amministrazione, lo sarei anche se l’avesse fatta nei confronti di un Comune di un’altra regione, ma a maggior ragione contro uno dello stesso territorio: per screditare chi, per dimostrare che cosa?». Corsini ha segnalato il post alla sindaca Renata Tosi, così come ha fatto anche il sindaco di Cesenatico, Matteo Gozzoli. «Mi auguro che dietro non ci sia la politica – prosegue Corsini –, le giunte dei due Comuni sono di colore diverso, io non guardo a questo, mi comporto allo stesso modo quando c’è da valutare progetti sia di Cesenatico sia di Riccione che fanno bene al territorio. Vorrei che la Tosi, anche se non ha responsabilità sulle affermazioni fatte da un suo dirigente sui social, prendesse le distanze e lo condannasse in maniera netta».

Il sindaco Gozzoli

Basito anche Gozzoli. «È un post inaccettabile da un dirigente di una pubblica amministrazione romagnola, oltretutto Foschi è stato dirigente a Cesenatico. D’istinto mi verrebbe da dirgli di pensare al suo lavoro a alle vicende giudiziarie che ci ha lasciato in eredità, mentre dalla sindaca di Riccione mi aspetto che prenda le distanze da queste affermazioni, se è vero che siamo tutte e due in Destinazione Romagna e lavoriamo tutti insieme senza differenza di colore politico». Per il resto, «il post si commenta da solo».

La sindaca Tosi

Ecumenica la sindaca riccionese Renata Tosi, che pare prendere le distanze dall’uscita a gamba tesa di Foschi: «Ho chiesto al dirigente di rimuovere il post». Una richiesta che non è comunque andata subito a buon fine, visto che ieri sera alle 20 il post era ancora perfettamente visibile nella pagina Facebook di Vittorio Foschi, che quindi non aveva accolto l’invito del suo sindaco. E c’erano anche una ventina di commenti, quasi tutti di alcuni cesenaticensi e piuttosto piccati. La sindaca intanto cercava di rimediare la clamorosa gaffe istituzionale. «Concordo con Corsini e Gozzoli - dice -, credo che sia fondamentale fare squadra, godere delle situazioni positive ma stare anche insieme quando ci sono questioni da affrontare, senza campanilismi».

Corriere TV

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c