CATTOLICA

Reagisce all’aggressione nel sottopasso, 87enne mette in fuga lo scippatore

Arrestato dai carabinieri richiedente asilo di 22 anni grazie all’intervento di un passante che lo ha pedinato

18/07/2018 - 12:05

Reagisce all’aggressione nel sottopasso, 87enne mette in fuga lo scippatore

CATTOLICA. Non si è data per vinta l’87enne aggredita da uno scippatore: dopo avere resistito all’assalto, ha messo in fuga il giovane malvivente nonostante gli strattoni e le spinte che però non hanno portato a nulla; alla fine la donna l’ha spuntata e l’uomo è finito in manette.

Colpita nel sottopasso

È successo nella mattinata di lunedì, attorno alle 9, quando l’anziana signora, uscita di casa per fare un giro nel centro di Cattolica, è arrivata nella zona della stazione ferroviaria. Lì, in via Cavour, è passata attraverso il sottopasso pedonale e quando stava risalendo le scale è stata affrontata da un ragazzo di 22 anni del Gambia, richiedente asilo, che ha cercato di portarle via la borsetta contenente soldi, telefono e documenti. Il giovane aggressore l’ha colpita cercando di fare valere la propria superiorità fisica e la maggiore forza, ma non ha fatto i conti con la determinazione dell’anziana che non ha mollato la presa, ha stretto forte la borsetta e ha resistito iniziando subito a urlare per chiedere aiuto e fare desistere il 22enne dai suoi intenti. Una “strategia di difesa” che ha portato i suoi frutti.

Fuggito, pedinato e arrestato

Non ci è voluto tanto prima che arrivasse qualcuno, anche perché il tentato scippo è avvenuto nella mattinata. Il ragazzo, quindi a quel punto, una volta capito che con l’87enne non l’avrebbe spuntata, è scappato cercando di fare perdere le proprie tracce lungo le strade cattolichine. Ma sulle sue tracce si è messo un 45enne, il quale è accorso dopo avere sentito le urla dell’anziana aggredita e appurato che l’87enne stesse bene ha visto da lontano il ragazzo, con indosso una felpa gialla, che si allontanava di corsa.

Arresto convalidato

L’inseguitore a quel punto ha iniziato a pedinare il richiedente asilo e ha chiamato i carabinieri perché intervenissero. I militari della Tenenza, guidati da tenente Antonino Miserendino, sono arrivati sul posto in pochi minuti e grazie alla descrizione fornita sono riusciti ad arrestare il 22enne per tentato furto con strappo.

Ieri c’è stata la convalida e per il giovane è stato disposto l’obbligo di firma nella sua comunità di Pesaro, dove è domiciliato. La donna, invece, ha riportato delle lievi lesioni e non ha voluto sottoporsi alla cure dei medici, ma ha preferito tornare a case dopo il grande spavento.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c