NOTTE ROSA - RIMINI

Assalto agli hotel e anche la collina fa il tutto esaurito

Rinaldis (Aia): alberghi pieni fino al 15 luglio grazie a una concentrazione di eventi da record pieni anche agriturismo e bed and breakfast

07/07/2018 - 14:40

Assalto agli hotel e anche la collina fa il tutto esaurito

RIMINI. Chiamiamolo pure effetto “Notte rosa”, ma non solo. Al Capodanno dell’estate si affianca una serie di eventi che fa appunto vedere rosa gli operatori turistici. La capitale delle vacanze fa registrare il “solito” tutto esaurito, dopo un avvio di stagione che non pare stia regalando troppe soddisfazioni. Questa volta, però, pare proprio si possa dire che l’estate sia decollata: camere piene, richieste a non finire, telefoni che squillano. Un “pienone” che coinvolge Rimini e che si spinge fino all’entroterra, passando per Santarcangelo.

“Tutto esaurito”

Già nei giorni scorsi Ivan Gambaccini, presidente di Rimini reservation, aveva regalato ampie rassicurazioni. In poche parole: viaggiamo verso il tutto esaurito, fino all’ultimo minuto sono arrivate richieste di prenotazioni, con prezzi mediamente più sostenuti, così come i giorni di permanenza.

La presidente dell’Associazione Albergatori, Patrizia Rinaldis, a questo punto cita il presidente dell’Apt, Davide Cassani, ripetendo una sua frase: «Non si vince senza una buona squadra e noi in riviera siamo abituati a pedalare».

Infatti. Il gioco di squadra fa sì che il tutto esaurito non si registri solo nel comune capoluogo, ma diffonda i suoi “effetti benefici” anche nelle strutture dell’entroterra. Merito di una concentrazione di eventi, dalla Notte rosa a SportDance, passando per il raduno dei Testimoni di Geova, fino alla SuperBike a Misano Adriatico.

Risultato? «Strutture piene al cento per cento fino al 15 luglio – assicura la presidente Rinaldis –. Ovviamente come sempre il Capodanno dell’estate esercita il suo fascino e garantisce un grande richiamo, però siamo riusciti a fare sistema: sono pieni anche agriturismo e bed and breakfast dell’entroterra. È tutto pieno per almeno due settimane. Alla luce dell’andamento delle prenotazioni, gli eventi potrebbero essere diluiti un po’».

Non a caso l’assessore regionale al turismo, Andrea Corsini ha stimato in 2,5 milioni le presenze turistiche nel fine settimana, lungo tutta la riviera. Il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, ha evidenziato con forza un impatto economico che vale più di 200 milioni di euro, con ampie ricadute occupazionali. «I prezzi degli hotel – ha rimarcato Gambaccini di Rimini reservation – si mantengono piuttosto sostenuti e i giorni di permanenza si mantengono al di sopra della media di questo periodo. Tutto fa presagire a una edizione della Notte rosa da incorniciare».

Si faccia festa

“Notte rosa bagnata, Notte rosa fortunata”, commentavano ieri pomeriggio gli addetti ai lavori, contando le gocce di pioggia e le nuvole minacciose. Già dalla mattina alberghi, bar, ristoranti e stabilimenti balneari mettevano in bella mostra bandierine e striscioni rosa. I monumenti simbolo della città, come l’Arco d’Augusto, il Ponte di Tiberio, la Fontana dei Quattro Cavalli e Castel Sismondo, sono stati illuminati già da giovedì sera: ovviamente di rosa.

Solo a Rimini il Capodanno dell’estate ha messo in bella mostra 5mila bandierine pink, oltre a 10mila palloncini rosa, rigorosamente biodegradabili al cento per cento, in segno di rispetto e tutela del mare Adriatico.

Come al solito l’appuntamento clou ieri sera è andato in onda dalla spiaggia libera in piazzale Boscovich con l’esibizione del cantante spagnolo Alvaro Soler, con la sua hit “La Cintura”. A mezzanotte occhi al cielo per lo spettacolo dei fuochi d’artificio lungo tutta la riviera delle vacanze.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c