RIMINI

I “pallinari” invadono i marciapiedi scende in strada la task force dei vigili

Al via il lavoro di anti abusivismo commerciale. Da giugno le squadre contro campanellari e prostituzione

10/05/2018 - 12:35

I “pallinari” invadono i marciapiedi scende in strada la task force dei vigili

RIMINI. La task force dei 21 vigili contro l’abusivismo commerciale, in vista della stagione turistica, da lunedì prossimo torna in campo. E, da quest’anno, a partire dal primo giugno sarà accompagnata da un altro gruppo di agenti, che si occuperanno in particolare del contrasto ai pallinari e al fenomeno della prostituzione. Quello del nucleo anti abusivismo commerciale è un progetto triennale, approvato e finanziato dall’amministrazione comunale, e ha appunto come obiettivo non solo quello del contrasto dei venditori non autorizzati, ma anche di perseguire fenomeni che specie d’estate si manifestano con particolare frequenza nella marina come quello dei cosiddetti pallinari o della prostituzione in strada. Ci sarà insomma una intensificazione nel contrasto di due fenomeni che qui a Rimini non conoscono sosta e che rispetto a quello dell’abusivismo commerciale - ridotto in modo consistente - hanno ottenuto meno risultati nelle scorse estati.

Sequestri e “sovraffollamento”

Il nucleo antiabusivismo commerciale lavorerà in maniera flessibile su tre turni dalle 7 alle 24 così come avvenuto negli ultimi anni. L’anno scorso c’è stato numero record di sequestri e rinvenimenti di merce irregolare o contraffatta (718, erano 115 nel 2013, 406 nel 204, 653 nel 2015, 660 nel 2016). Tra le attività dei vigili, ci sarà anche quella (in collaborazione con Ausl e Carabinieri) contro il sovraffollamento degli appartamenti che ospitano soprattutto i venditori non autorizzati. È con un’ordinanza specifica, infatti, che si mira a individuare e a sanzionare il cosiddetto “sovraffollamento” che ha portato negli scorsi anni a individuare e chiudere alcune decine di appartamenti che ospitavano mediamente ognuno 15 persone.

Risultati non scontati

«Il nostro obiettivo è quello di continuare sul tracciato definito negli scorsi anni per centrare gli stessi risultati, anzi migliorandoli alla luce di un format operativo che si va sempre più affinando», spiega l’assessore comunale alla Polizia municipale Jamil Sadegholvaad. I risultati «non li diamo per scontati ma ci spingono ad affermare come la strategia che abbiamo messo in campo con successo sia frutto del lavoro congiunto e sinergico del Comune, della polizia municipale e delle forze dell’ordine rappresentate nel Comitato provinciale per l’ordine pubblico e la sicurezza».

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c