logo_extra Extra è il magazine estivo del Corriere Romagna dal 1994

RIMINI

Cavallo imbizzarrisce, volo dal calesse: storico cocchiere finisce all’ospedale

L’incidente in piazzale Fellini durante una manifestazione. Giorgio Albori, 83 anni, sotto osservazione: non è grave

di ANDREA ROSSINI

26/04/2018 - 13:18

Cavallo imbizzarrisce, volo dal calesse: storico cocchiere finisce all’ospedale

RIMINI. Una delle due ruote del calesse, in avvio di corteo, tocca il cordolo del marciapiede e l’inatteso sbandamento innervosisce il cavallo: lo scarto dell’animale “imbizzarrito” catapulta il cocchiere contro l’aiuola, in piazzale Fellini davanti a decine di persone. Sul terreno, dopo un volo di un paio di metri, finisce lo storico vetturino riminese Giorgio Albori, in arte “Baròl”. L’uomo, 83 anni, per il trauma riportato nella caduta è adesso ricoverato, sotto osservazione, all’ospedale “Bufalini” di Cesena.

L’incidente è accaduto ieri alle 16 durante la manifestazione - organizzata dall’associazione Cavalieri del Mare, in collaborazione con Zeinta di Borg e con il sostegno di Asso Vespucci - dedicata alle carrozze d’epoca trainate da cavalli. Una bella iniziativa, giunta alla seconda edizione, dal gusto un po’ retrò ma di grande impatto visivo e successo popolare, che ha lo scopo di fare assaporare alle nuove generazioni il più comune mezzo di trasporto dei loro bisnonni. Albori a Rimini è un’istituzione per quanto riguarda l’antica arte della guida a redini lunghe ed è un grande conoscitore degli animali, in particolare i cavalli. Nella mattinata tutto si è svolto regolarmente e, dopo la dimostrazione dei maniscalchi, nel pomeriggio era prevista una replica del corteo di calessi e carrozze. Il via da piazzale Fellini e poi, attraverso le vie di Marina centro, il ritorno all’ombra del Grand Hotel. Proprio in partenza è accaduto l’imponderabile con la ruota che tocca il cordolo, il cavallo che perde il controllo (sono subito intervenuti due stallieri che l’hanno acciuffato al volo e legato a un albero) e la brutta caduta di “Baròl”. Giorgio Albori non ha perso conoscenza e ha cercato di rassicurare lui stesso i primi soccorritori stringendo loro la mano. La dinamica dell’incidente e l’età del paziente hanno indotto i medici del 118 a dirottare il ferito al “Bufalini” per ulteriori accertamenti. Sono stati escluse lesioni interne, resta ricoverato in osservazione, ma le sue condizioni non sono gravi.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c