RICCIONE

Pilota riccionese alla guida dell'aereo più grande del mondo

Christian Bernardi della Qatar Airways ha debuttato mercoledì scorso con il volo da Doha a Londra

di EMER SANI

02/03/2018 - 11:39

Pilota riccionese alla guida dell'aereo più grande del mondo

RICCIONE. Una passione di famiglia per il volo che lo ha portato a diventare comandante dell’aereo passeggeri più grande del mondo, l’Airbus 380.

Il riccionese Christian Bernardi, 50 anni, mercoledì ha debuttato con il volo qr003 della Qatar Airways da Doha a Londra della durata di sei ore. Bernardi ha iniziato come pilota per AirOne nel 1996, poi dal 1998 fino al 2012 è passato ad Eurofly, basata a Malpensa. Mentre dal 2012 è con la Qatar airways.

Che debutto

«Il primo volo l’ho fatto con un Airbus 320, successivamente sono passato al 330 e adesso il 380. Questo aereo è molto diverso dagli altri, è molto avanzato e ingombrante. La prima volta ho affrontato un carico di lavoro molto elevato a cui si è aggiunta l’emozione. A Londra c’era la neve, quindi abbiamo dovuto eseguire tutte le procedure necessarie per le particolari condizioni meteorologiche. Occorre molta attenzione in fase di rullaggio e atterraggio, la tecnica è diversa dagli altri velivoli in quanto entrano in gioco forze diverse. Una volta in volo, invece, si comporta come gli altri». A massimo carico l’Airbus 380 decolla con un peso di 573 tonnellate e atterra a 393 tonnellate, trasporta fino a 254mila chili di carburante. Può ospitare 837 passeggeri, ma nella versione Qatar Airways, con sedute più comode e larghe ne imbarca 515. «Condurre veicoli è nel Dna di famiglia. Siamo quattro fratelli: loro si occupano dell’Autoscuola Moderna e Gabellini. Mio padre Elvio era istruttore ed è andato in pensione: la sua passione è il parapendio e vola con i falchi: è stato militare nei paracadutisti alpini. Mio nonno invece volava sui bombardieri Savoia Marchetti 82 durante la Seconda guerra mondiale. Dai loro racconti mi è nata la passione per il volo, poi abitavo vicino all’aeroporto di Rimini dove vedevo decollare tutti i giorni gli F104».

Elvio, classe 1939, è stato anche protagonista di trasmissioni televisive e spettacoli con i suoi falchi Jenny, Jimmy, Luna-Shiem, con i quali vola in parapendio, mentre loro a volte si appoggiano su di lui per riposarsi in volo. A 68 anni ha preso il brevetto di volo libero senza motore e staccato i piedi dal suolo.

L’identikit

Christian Bernardi vive a Doha, è sposato dal 1993 con la riccionese Patrizia Corazza: ha due figlie, Margherita studentessa a Londra (Oxford) e Carlotta, studentessa all’università americana Virginia Commonwealth in Qatar. A Riccione tornerà il 19 marzo.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c