RIMINI

Accusato di sesso con la quindicenne: il professore va ai domiciliari

Il docente può lasciare il carcere. Nell'interrogatorio aveva negato di averci fatto sesso

03/02/2018 - 12:12

RIMINI. Concessi gli arresti domiciliari al professore finito in manette con l'accusa di avere fatto sesso con una sua allieva quindicenne. Il docente potrà vivere nella casa dei suoi genitori, come ha fatto richiesta. Durante l'interrogatorio difensivo il professore aveva ammesso di avere sbagliato lasciandosi prendere la mano in una relazione con una sua studentessa che però non sarebbe mai andata oltre i messaggi. La ragazzina aveva invece raccontato agli investigatori di avere portato avanti una relazione fatti anche di incontri amorosi con il docente. C'è inoltre uno studente che riferisce di avere visto la giovane alunna e il professore toccarsi dentro la scuola. 

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c