RIMINI

Il Trc cambia il nome: si chiamerà "MetroMare"

L'amministrazione comunale pronta al "battesimo". La prima corsa nel 2019

03/02/2018 - 12:29

Il Trc cambia il nome: si chiamerà "MetroMare"

RIMINI. È un po’ come quando bisogna scegliere il nome a un bambino, la rosa diventa via via sempre più stretta. In questo caso il “battesimo” è quello del Trc, il cui nome ormai è giudicato obsoleto e il Comune piano piano sta arrivando alla scelta. La scelta, sulla scorta di analoghe esperienze in altre città costiere del mondo, verte sul concetto di metrò e di mare. Tra le ipotesi c’erano Linea mare, Linea blu e Blu metro. Colpo di spugna su tutti e tre, l’ipotesi più probabile adesso è “MetroMare”.

Intanto tutto procede come da programma. All’inizio di gennaio è cominciata dalla stazione centrale di piazzale Cesare Battisti l’installazione delle pensiline delle fermate sul tracciato del Trasporto rapido costiero.

«Un potenziale importante e di grande cambiamento – recitava una nota dell’amministrazione comunale –. Le nuove fermate e pensiline non saranno infatti solo strutture a servizio dei passeggeri del Metrò di costa».

Per quanto riguarda il taglio del nastro, il Metrò di costa (o meglio MetroMare) dovrebbe cominciare a correre nel 2019.

Lo ha fatto sapere Palazzo Garampi nelle scorse settimane, ricordando la firma del ministro delle infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio del decreto con cui sono stati assegnati 8,85 milioni per la fornitura dei nuovi veicoli a servizio del Trc.

I primi test sul tracciato erano stati effettuati all’inizio di dicembre con i mezzi attualmente in uso per il trasporto pubblico locale. La fase del collaudo vera e propria è prevista in una seconda fase, quando cioè saranno disponibili i nuovi filobus. I mezzi (Exqui.City18T) sono una versione aggiornata di un veicolo già in esercizio in diverse realtà italiane ed europee. Sono a trazione interamente elettrica (full-electric), quindi a emissioni zero anche dal punto di vista acustico e potranno trasportare fino a 150 passeggeri con 37 posti a sedere, con la possibilità di permettere l’accesso a bordo di utenti con bicicletta.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c