QUELLI CHE ASPETTANO

Via Coletti, c'è un ponte da ricostruire

Da domenica 16 marzo viabilità bloccata L'assessore Roberto Biagini detta i tempi in commissione

06/03/2014 - 21:06

 Via Coletti, c'è un ponte da ricostruire

RIMINI. Ci siamo quasi. Il grande momento pare sia arrivato: domenica 16 marzo chiude il ponte di via Coletti. Non si passa più. Tempo quattro mesi e si potrà inaugurare la nuova struttura, ma nel frattempo (almeno all’inizio) i disagi saranno all’ordine del giorno.

Il fatto. Il ponte di via Coletti è pericolante, deve essere abbattuto e ricostruito. I lavori sono già iniziati da circa un mesetto. Decine e decine di pensionati ogni giorno raggiungono la balaustra e controllano che tutto proceda per il meglio. Per ora gran parte del divertimento è assicurato dalla passerella ciclo-pedonale “tirata” tra una riva e l’altra del Marecchia. Tutti lo sanno, però, il momento più temuto dal Comune è la chiusura totale del ponte. Da un paio di mesi si cammina a senso unico alternato e la turnazione è affidata a un semaforo.

La novità. Ieri mattina l’impresa costruttrice ha preso possesso del cantiere e le prime operazioni riguardano i sotto-servizi per i quali deve essere comunque garantita una continuità: il ponte ciclo-pedonale serve anche a questo. Sistemata la pratica, si passa alla fase successiva: l’abbattimento vero e proprio.

Prima però bisogna accendere il semaforo rosso permanente. Un momento temutissimo da chi ogni giorno percorre quella porzione di città da nord a sud (e viceversa). Ecco, il giorno da segnare sull’agenda sta per arrivare: domenica 16 marzo. L’amministrazione comunale mantiene un piccola percentuale di dubbio, ma l’assessore alla viabilità Roberto Biagini, ha già comunicato la data lunedì mattina in commissione dipartimentale, quando è stato discusso e approvato lo sfondamento di via Tonale sulla Statale. Si conta di partire in un giorno festivo per ovvie ragioni: ridurre il danno, quando le scuole e gli uffici sono chiusi.

Le alternative. Ovvio che con il ponte chiuso per quattro mesi (il taglio del nastro è previsto per giugno, 2,8 milioni di euro il costo), il traffico si dovrà scaricare sulla Statale e sulla viabilità che parte dalle Celle. Ecco perchè sta per essere ultimata la rotatoria di Rivabella in prossimità dello stadio del baseball e dell’arteria che va a collegare via Sacramora con via Sozzi.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c